Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroSportAutomobilismo › Algheresi protagonisti del Challenge Riviera del corallo
Red 10 dicembre 2018
A trionfare sul circuito del Piazzale della pace di Alghero è stato Fabio Angioj. Sul podio anche il sassarese Enea Carta e l´algherese Luca Tilloca, rispettivamente secondo e terzo in classifica
Algheresi protagonisti del Challenge Riviera del corallo


ALGHERO - E’ Fabio Angioj ad alzare la coppa più importante del primo Challenge Riviera del corallo, organizzato dal Team Alghero corse. Il secondo posto va al pilota sassarese Enea Carta e sul terzo gradino del podio un altro algherese, Luca Tilloca. E’ stata una gara davvero intensa, durante la quale si sono sfidati una 70ina di piloti arrivati da tutta la Sardegna e da oltre Tirreno: quasi dieci ore di spettacolo puro nel circuito allestito nel Piazzale della Pace, a ridosso del porto di Alghero. La formula Challenge è una tipologia di evento motoristico completamente nuovo per la Riviera del corallo, ma a giudicare dall’importante cornice di pubblico, si è dimostrata molto apprezzata già da questa prima edizione.

Il regolamento di gara premia la sommatoria dei due tempi migliori tra le tre manches, di tre giri ognuna, a disposizione per ogni pilota. Ed è grazie alle ultime due manches in cui non sbaglia un colpo che l’algherese Angioj (su Radical Prosport) vince il titolo della prima edizione del Challenge Riviera del corallo, con il tempo di 4'02”36. Medaglia d’argento ad Enea Carta, il sassarese alla guida della Formula Gloria ha dimostrato da subito di trovarsi a suo agio sul circuito realizzando il miglior tempo nelle prime due possibilità, ma all’ultimo viene scavalcato per soli 6decimi. Terzo posto assoluto per Luca Tilocca, anche lui su Formula Gloria, in 4'02”82. Il pilota algherese realizza anche il giro più veloce in gara, unico a scendere sotto i 2' in una terza manche davvero impeccabile.

«Correre nella propria città è una sensazione unica, sentirsi acclamato quando si esce dalla pista un’emozione indescrivibile a parole, in più a trasformare la giornata in magia è arrivata la vittoria assoluta». Questo il commento a caldo di Fabio Angioj, che visibilmente emozionato continua «vincere il Challenge è stata una grandissima soddisfazione, ma quella più grande in assoluto per me arriverà a breve, quando sulla griglia di partenza della vita si posizionerà la mia principessa, la primogenita Ambra, a cui dedico il successo di oggi». Mentre è Tore Bellu, presidente del Tac a ringraziare «tutti coloro che si sono impegnati per la riuscita di questa splendida manifestazione», orgogliosamente il primo pensiero va proprio «al Team Alghero corse per l’impegno profuso e al direttore di gara Mauro Guazzi». Non solo, Bellu continua «un grazie di cuore a tutte le forze dell’ordine per il lavoro sulla sicurezza e a chi ci ha sostenuto in questa meravigliosa avventura, in particolare l’Amministrazione comunale di Alghero, Fondazione Alghero, Aci Sport, Regione Sardegna, il Coni Sassari e tutti i nostri sponsor privati». Il primo Challenge Riviera del corallo chiude davvero con la migliore prestazione possibile in vista del semaforo verde per la titolazione di Campionato italiano Formula Challenge nell’edizione 2019.

Nella foto (di Mauro Madau): il podio della gara
Commenti
© 2000-2019 Mediatica sas