Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroCulturaScuola › L´Istituto Roth in Inghilterra
Red 3 giugno 2019
Nella prima metà di maggio, alcuni alunni dell´Istituto di istruzione secondaria di Alghero hanno partecipato ad un soggiorno studio di una settimana a Cambridge
L´Istituto Roth in Inghilterra


ALGHERO - «Una grande esperienza iniziata e finita nel migliore dei modi. Un’esperienza che mi ha resa felice e che mi ha insegnato tanto. Un viaggio di studio può rafforzare le amicizie e magari crearne altre in quanto si ha la possibilità di conoscere le persone e apprezzarle per come sono». «La famiglia è stata molto gentile e accogliente, ho fatto amicizia con il resto dei ragazzi/e. per essere stata la prima volta a visitare il Regno Unito è stata un’esperienza fantastica. La scuola era molto avanzata e preparata. Il luogo molto bello e anche l’atmosfera a scuola, a casa, dappertutto». «Porterò sempre con me questo viaggio». «Un’esperienza molto bella anche se piove sempre dove abbiamo visitato molte chiese e musei. La famiglia che ci ha ospitato era molto gentile nonostante il cibo non fosse troppo buono». «L’esperienza a Cambridge mi è piaciuta molto, perché ci trattavano proprio come gli inglesi; poi è stato un viaggio per fare nuove amicizie. L’unica cosa che mi è piaciuta meno è il cibo». «Mi è stato proposto svariate volte di partecipare a viaggi-studio di questo tipo, ma non avevo mai aderito, avevo paura di andare in casa-famiglia, ma quest’anno ho preso coraggio e non me ne sono pentito. È stata una bellissima esperienza e mi sono trovato benissimo, spero che organizzeranno un viaggio così anche l’anno prossimo». Sono questi solo alcuni dei commenti scritti dagli stessi partecipanti al termine di un soggiorno studio a Cambridge organizzato dall’Iis “Roth” di Alghero dal 5 al 12 maggio.

Fare esperienza all’estero rappresenta un momento importante per la propria crescita personale. Imparare una nuova lingua, entrare in contatto con una cultura diversa diventano motivi di arricchimento e miglioramento e rappresentano un’occasione preziosa per sperimentare nuove prospettive. Sono state proprio queste ragioni a spingere il docente Marco Piga, sostenuto dalla dirigente scolastica Viviana Cuccu e dal Dsga Giampaolo Baita, ad organizzare un soggiorno studio di una settimana a Cambridge per gli studenti del Roth, che ha coinvolto tutti gli studenti dei quattro indirizzi di studio dell’istituto: Turismo, Cat, Afm indirizzo sportivo, Iti. Esperienza particolarmente sentita da subito anche dalle famiglie degli studenti, che hanno colto il valore dell’iniziativa aderendo da subito in cinquantuno, riconoscendone immediatamente il valore educativo e di crescita dell’esperienza. Il gruppo di studenti, accompagnato da quattro docenti, Valentina Sanna, Tiziana Sechi, Pierluigi Cogotzi e Marco Piga, ha trascorso una settimana di studio “full immersion” in una scuola di lingue a Cambridge.

Tutte le mattine, il gruppo di studenti ha avuto modo di seguire le lezioni e di pomeriggio partecipare ad attività extra (tour per la città con una guida del luogo, attività ludiche di gruppo per le vie di Cambridge e la visita ai numerosi musei presenti nella città inglese). Gli studenti hanno avuto anche l’opportunità di visitare due altre città tipiche e caratteristiche della Contea del Cambridgeshire: Ely e Bury St.Edmunds. Tutti i partecipanti hanno alloggiato da famiglie del posto e tutti avevano l’obbligo di rientrare in famiglia per l’ora di cena e consentire loro di partecipare anche alla vita familiare, in quanto partecipare alla quotidianità dei pasti della “host family” era uno degli obiettivi previsti dal programma. A conclusione dell’esperienza, i ragazzi hanno ottenuto un certificato di partecipazione e frequenza corredati da giudizi di valutazione dei risultati in termini di abilità ed altri parametri inerenti la partecipazione, l’interesse ed il livello del corso frequentato.
Commenti
17/9/2019
«Auguri di buon lavoro a tutti gli studenti sardi, nel giorno in cui prendono il via per tutti le lezioni del nuovo anno». E’ il messaggio che il presidente della Regione autonoma della Sardegna Christian Solinas ha rivolto ai circa 200mila studenti che ieri hanno ripreso le lezioni negli istituti sardi
© 2000-2019 Mediatica sas