Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaAmbiente › Infrastrutture: Deiana e Manca ottimisti
Red 7 giugno 2019
«Con il decreto della Presidenza del Consiglio dei ministri sugli investimenti nel settore idrico ci sono anche i fondi per la sistemazione del canale adduttore Destra del fiume Tirso e per la diga di Maccheronis», annunciano i deputati del Movimento 5 stelle in Commissione Ambiente
Infrastrutture: Deiana e Manca ottimisti


ALGHERO - «Con l'ok della Corte dei conti al decreto della Presidenza del Consiglio dei ministri sull'adozione del primo stralcio del Piano nazionale interventi nel settore idrico, sezione invasi, arrivano nuove risorse per gli investimenti nel settore e potranno partire i progetti e gli interventi di manutenzione più urgenti. In particolare, tra le tante opere sono previsti interventi urgenti di sistemazione del canale adduttore Destra del Tirso, nel tratto tombato all’interno dell’abitato di Zerfaliu–secondo lotto, dell’importo di 2,2milioni di euro, e lavori su opere di scarico della diga di Maccheronis dell’importo di 1,5milioni di euro. Un importante passo avanti per realizzare opere che tanti cittadini di Torpè e Zerfaliu aspettavano da tempo».

Lo dichiarano Paola Deiana ed Alberto Manca, deputati del Movimento 5 Stelle in Commissione Ambiente. «Questi finanziamenti sono il frutto di un importante lavoro che va avanti dall’inizio della legislatura e che rientra nella nostra visione di gestione delle risorse idriche. Parliamo di altri 260milioni di euro che si vanno ad aggiungere ai 250milioni del Piano straordinario approvato a dicembre 2018».

«Siamo dunque al secondo stanziamento di un fondo del valore complessivo di un miliardo di euro, che gradualmente andrà a rafforzare le infrastrutture idriche del Paese. La lista degli interventi è lunga e copre territori da nord a sud: finalmente ripartono gli investimenti in tutto il Paese ed è molto importante che si sia data priorità a quelli del nostro territorio», concludono Paola Deiana e Alberto Manca.

Nella foto: Paola Deiana
Commenti
22/8/2019
Questa mattina, è stato trasferito l’ulivo secolare che da Via Garibaldi ha trovato sede di fronte allo Scalo Tarantiello, nella parte iniziale di Via Sassari. La pianta è stata messa a dimora in una porzione dell’aiuola appositamente predisposta
© 2000-2019 Mediatica sas