Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaElezioni › «Rendere Alghero attrattiva anche per gli algheresi»
Red 12 giugno 2019
«Rendere la città di Alghero attrattiva non solo per i turisti, ma anche per gli stessi cittadini». Questo è uno degli impegni di Marco Spirito, candidato consigliere con i Riformatori sardi-Fortza Paris, a sostegno del candidato sindaco della Coalizione di Centrodestra Mario Conoci
«Rendere Alghero attrattiva anche per gli algheresi»


ALGHERO - «Rendere la città di Alghero attrattiva non solo per i turisti, ma anche per gli stessi cittadini». Questo è uno degli impegni di Marco Spirito, candidato consigliere con i Riformatori sardi-Fortza Paris, a sostegno del candidato sindaco della Coalizione di Centrodestra Mario Conoci. «E' sotto gli occhi di tutti che Alghero negli ultimi anni sia molto meno movimentata – spiega Spirito - ed infatti sempre meno giovani la scelgono come approdo vacanziero, oltre ai suoi stessi abitanti che lamentano la carenza di intrattenimento. E la noia, a volte, porta a situazioni sgradevoli e di disagio, che possono sfociare anche in atti di piccolo vandalismo, se non in situazioni più gravi».

«E' noto che il Comune abbia nella sua disponibilità una serie di palchi di varie dimensioni, attualmente inutilizzati. Per evitare questo spreco – propone il candidato riformatore - potrebbero essere montati in alcuni punti strategici, sia del centro storico, che dei quartieri come Sant'Agostino o la Pietraia, e ciascuno di essi affidato alle attività limitrofe, riunite in associazione temporanea. Il Comune si occuperebbe di montaggio e collaudo, mentre la gestione del palco sarebbe a cura delle imprese interessate che, con la regia di Fondazione Meta o del Comune, potranno decidere gli artisti ed il genere di intrattenimento da fare, non necessariamente solo musicale, ma anche presentazioni di libri, spettacoli per bambini, giocoleria o piccolo teatro».

«Sarebbero chiaramente da rispettare i limiti di legge sugli orari e sulle emissioni sonore. Il Comune si riserverebbe un numero preconcordato di giornate, per eventi di pubblica utilità o comunque scelti dall'Ente. E' una bella immagine pensare Alghero con cinque o sei punti differenti dove viene fatto, a rotazione, intrattenimento pomeridiano e serale, alternando le varie fasce di età interessate. Questa è una proposta immediatamente realizzabile ad un costo esiguo per l'Amministrazione, e che darebbe, da subito, un più ampio ventaglio di proposte in città. Senza considerare i vantaggi economici per le attività interessate, per i vari artisti e per il personale tecnico connesso, con evidenti benefici per tutta la cittadinanza», conclude Marco Spirito.

Nella foto: Marco Spirito
Commenti
© 2000-2019 Mediatica sas