Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroCronacaCronaca › Pestaggio razzista, la Luna ringrazia
Red 14 giugno 2019
«Fertilia è e resterà sempre un territorio di accoglienza, come racconta la sua storia. Cittadini e cittadine hanno sempre fatto sentire i nostri ospiti parte di una società, senza distinzione di pelle. Fertilia ha confermato la sua natura di luogo di accoglienza e integrazione», dichiara il presidente della cooperativa sociale La Luna Giulio Brau
Pestaggio razzista, la Luna ringrazia


ALGHERO - «Un nostro ospite del Centro di accoglienza è stato aggredito a Fertilia, in mezzo alla strada, vicino a locali pubblici e alla luce del sole, da due giovani [LEGGI]. Saranno le Forze dell'ordine a stabilire se, come si teme, sia stata un'aggressione di stampo razzista. Noi vogliamo ringraziare, anche a nome del ragazzo, tutte le persone presenti che immediatamente si sono impegnate per liberarlo e difenderlo. Ancora una volta Fertilia si conferma luogo di accoglienza e integrazione, un esempio a livello nazionale».

Con queste parole, Giulio Brau, presidente della cooperativa sociale "La Luna", che gestisce il Centro di accoglienza per richiedenti asilo “Vel Marì”, commenta ciò che è successo nella notte tra mercoledì e giovedì in una delle piazze principali della borgata, davanti a numerosi testimoni. Un 27enne senegalese è stato soccorso e portato in ospedale, accompagnato dalla mediatrice culturale della cooperativa e dalle forze dell'ordine. Al pronto soccorso è stato visitato, sottoposto agli accertamenti necessari e dimesso durante la notte. Ora è al centro, dove è ancora sotto choc e molto spaventato, ma è curato, protetto e supportato.

Il giovane si trova in Italia dal 2017, in attesa del riconoscimento dello status di rifugiato, e dal 2018 è ospite del Vel Marì. Ha trovato lavoro in un peschereccio e, nel frattempo, segue un corso avanzato di italiano per stranieri al Centro provinciale per l'istruzione degli adulti di Alghero. Parla già, oltre all'italiano, anche il francese e l'inglese. «Fertilia è e resterà sempre un territorio di accoglienza, come racconta la sua storia. Cittadini e cittadine hanno sempre fatto sentire i nostri ospiti parte di una società, senza distinzione di pelle. Fertilia ha confermato la sua natura di luogo di accoglienza e integrazione. A nome nostro e del ragazzo, grazie», conclude Brau.
15/10/2019
Emerge una scena del crimine agghiacciante. Il 70enne di Alghero trovato morto nella sua casa di Boca Chica, vicino a Santo Domingo, nella Repubblica Dominicana
16/10/2019
L´ex patron dell´hotel Capo Caccia di Alghero, Gianni Marocchi, patteggia a 3 anni e 10 mesi nel processo per bancarotta della prestigiosa struttura alberghiera algherese
13:03
Prosegue l’azione dei Carabinieri del Comando provinciale di Nuoro, costantemente impiegati in servizi di controllo del territorio, finalizzati a garantire sicurezza e rispetto della legalità
8:06
Il potenziamento di queste attività vicino alle scuole rientra nel progetto “Scuole sicure”, avviato il primo ottobre, finanziato dal Ministero dell´Interno, che ha permesso al Comando di disporre di risorse aggiuntive per intensificare le attività investigative
7:07
Nell’ambito delle attività di contrasto all’evasione fiscale, la Seconda Compagnia di Cagliari ha concluso una verifica fiscale nei confronti di un professionista operante nel settore legale, che non ha dichiarato, per gli anni d’imposta 2016 e 2017, ricavi per oltre 186 mila euro, omettendo per tali annualità la presentazione delle dichiarazioni obbligatorie e qualificandosi quindi come “evasore totale”
15/10/2019
«Ieri, migliaia di cittadini catalani all’interno dell’aeroporto hanno intonato “Bella ciao”, un canto diventato, ormai, il manifesto di tutti i popoli che vogliono battersi per la libertà. Il filo linguistico che lega Alghero e la Catalogna ha, adesso, un altro elemento di comunanza», dichiara il presidente della locale Anpi Antonio Budruni
15/10/2019
«La Consulta cívica per les polítiques lingüístiques del català de l’Alguer da il suo supporto ai responsabili catalani che hanno difeso il diritto all´autodeterminazione, con manifestazioni pacifiche e la votazione finale con il referendum del 1 ottobre 2017», si legge in una nota proveniente da Palazzo Serra
© 2000-2019 Mediatica sas