Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziecagliariCronacaArresti › Merce contraffatta: senegalese in manette
Red 18 luglio 2019
Ieri sera, i Baschi verdi della seconda Compagnia di Cagliari, nel corso di un servizio su strada in collaborazione con la Polizia locale, hanno tratto in arresto un extracomunitario, clandestino sul territorio nazionale, intento a vendere merce contraffatta
Merce contraffatta: senegalese in manette


CAGLIARI - Con l’avvento della stagione estiva e l’aumento della presenza di turisti in città e sui litorali, a Cagliari è stato opportunamente implementato il dispositivo di contrasto ai fenomeni illeciti, in particolare la vendita di prodotti contraffatti e l’abusivismo commerciale organizzato. Ieri sera (mercoledì), i Baschi verdi della seconda Compagnia di Cagliari, nel corso di un servizio su strada in collaborazione con la Polizia locale, hanno tratto in arresto un senegalese, clandestino sul territorio nazionale, intento a vendere merce contraffatta. L’extracomunitario si trovava in Via Principe Amedeo, quando, alla vista dei finanzieri, ha rapidamente abbandonato la merce esposta in vendita dandosi alla fuga.

Veniva però immediatamente raggiunto e fermato dai Baschi verdi, ai quali, tuttavia, cercava di opporre decisa resistenza, tanto da ferire lievemente un militare che, a seguito della rapida colluttazione, ha riportato escoriazioni guaribili in sei giorni. Dopo il fermo, i finanzieri hanno eseguito anche una perquisizione domiciliare nella casa del venditore, a seguito della quale sono stati trovati ulteriori prodotti con marchi contraffatti. La merce, per un totale complessivo di sessantasei borse e portafogli, trentanove occhiali da sole e quarantuno custodie (riportanti i più noti marchi di alta moda) è stata sottoposta a sequestro: nel corso della perquisizione, sono state rinvenute e sequestrate etichette metalliche del marchio “Michael Kors”, pronte per essere apposte su borse “neutre”. L'uomo, arrestato per i reati di ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato, vendita di prodotti con marchi mendaci, resistenza e lesioni aggravate, è stato trattenuto in custodia. Poi, è stato disposto l’obbligo quotidiano della presentazione alla polizia giudiziaria e fissata la data del processo a martedì 23 luglio.

L’attività si inserisce nella quotidiana e costante azione di controllo economico del territorio in un’ottica di contrasto ai traffici illeciti a tutela della sicurezza dei cittadini e della corretta concorrenza nel mercato, attività che, dall’inzio dell’anno, ha condotto al sequestro di oltre 802mila articoli contraffatti o non sicuri, all’irrogazione di sanzioni ammnistrative nei confronti di quarantacinque persone ed alla denuncia all’Autorità giudiziaria di quarantatre persone, di cui tre tratte in arresto.
14/8/2019
I militari della Squadra Cinofili del Gruppo di Olbia hanno tratto in arresto un 38enne oristanese, residente da diversi anni ad Alghero, per possesso di un ingente quantitativo di sostanza stupefacente
22:09
Il Nucleo Investigativo del Comando provinciale di Lucca, che si avvalso della collaborazione del Reparto Territoriale di Olbia, ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Firenze Sara Farini, nei confronti di tre ucraini, tutti indagati per associazione finalizzata al traffico transnazionale di sostanze stupefacenti
© 2000-2019 Mediatica sas