Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariOpinioniEconomiaCabras alla Fondazione, non scherziamo
Simone Campus 4 marzo 2013
L'opinione di Simone Campus
Cabras alla Fondazione, non scherziamo


Da mesi si parla della candidatura del senatore Antonello Cabras alla Presidenza della Fondazione Banco di Sardegna, notizia che passa di bocca in bocca negli ambienti del PD già all’indomani della nomina dell'altro Antonello, Soro, all’Autority per la protezione dei dati personali. In quell’occasione sembra che ci fu un accordo tra i due capibastone sardi che si spartirono le poltrone sicure, scegliendo però di non candidarsi. Oggi la notizia rimbalza sulla prima pagina dei quotidiani sardi e diventa ufficiale. Dopo un dermatologo alla privacy (ricordo che prima di Soro il Centrosinistra aveva indicato in quel ruolo un grande giurista come Stefano Rodotà), si passa ad un ingegnere per un incarico che richiede perizia e capacità economico/finanziarie nel momento in cui le banche hanno una sola parola d’ordine: “rientrare”.

Non c’è nulla di personale, in quello che affermo, a Cabras manco lo conosco. Il punto è che alle PMI si chiede di rientrare dagli affidamenti nel momento peggiore della crisi e alle famiglie si negano prestiti e mutui. La gente si sta indebitando per pagare tasse e stipendi, per questo servono personalità di grandi competenze tecniche lontane dai partiti. È profondamente politico affermare che servono persone credibili e terze, di garanzia per i risparmiatori, che siano riconosciute dal sistema delle imprese ormai allo stremo. Ma davvero lo scandalo MPS non ha insegnato niente ai dirigenti del PD? Stare fuori dalle banche è un imperativo per sanare un rapporto patologico tra il mondo degli affari e della finanza e la politica, che poi è uno dei motivi per cui l’elettorato ci ha punito una settimana fa.

Faccio appello allo spirito di “responsabilità” di tutto il PD, se davvero si dovesse arrivare alla nomina del senatore Cabras alla presidenza della Fondazione Banco si Sardegna (come mero torna conto di accordi interni non più accettabili), non ci penserei due volte a strapperei la tessera del Partito. Mi rivolgo alle centinaia di amministratori locali che quotidianamente fanno fronte ai problemi della gente e si sentono vomitare addosso la rabbia dei cittadini e che sentono distante anni luce i politici interessati esclusivamente solamente alla propria poltrona. Diciamo no tutti insieme o saremo accomunati ad un gruppo dirigente che ormai è completamente dissociato dalla realtà. Diceva ieri Bersani da Fabio Fazio “non c’è responsabilità senza cambiamento”, ecco appunto: cambiamo ma davvero però.

*consigliere comunale Sassari (Pd)
Commenti
Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2019 Mediatica SRL - Alghero (SS)