Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaAmbiente › Mobilità elettrica: subito 130 domande dai Comuni
Red 3 ottobre 2019
Martedì, giorno di apertura del bando per la mobilità elettrica promosso dall’Assessorato regionale dell’Industria, in appena 20´ sono state 130 le domande di adesione al programma da parte dei Comuni non compresi nelle aree strategiche individuate
Mobilità elettrica: subito 130 domande dai Comuni


CAGLIARI – Martedì, giorno di apertura del bando per la mobilità elettrica promosso dall’Assessorato regionale dell’Industria, in appena 20' sono state 130 le domande di adesione al programma da parte dei Comuni non compresi nelle aree strategiche individuate (Città metropolitana di Cagliari, Rete metropolitana del Nord Sardegna, Comuni di Oristano, Nuoro ed Olbia), che intendono acquistare veicoli elettrici in sostituzione di quelli a motore. Nel programma, che ha una dotazione finanziaria complessiva di 18,5milioni di euro (Fondo per lo sviluppo e la coesione 2014/20 e Por 2014/20), era stato previsto uno stanziamento di 1,6milioni di euro, così da consentire un finanziamento del 100percento per l’acquisto di una sola auto, rottamandone una di vecchia generazione.

«Somma – ha spiegato l’assessore regionale dell’industria Anita Pili - che potrà coprire una quarantina di richieste degli Enti locali. Siamo soddisfatti dell’accoglienza riservata al bando, perciò, cercheremo di individuare altre risorse finanziarie che consentano lo scorrimento della graduatoria».

«Con questo programma - ha commentato il presidente della Regione autonoma della Sardegna Christian Solinas – proseguiamo il percorso avviato per consolidare un modello di sviluppo ecosostenibile per la Sardegna, sostituendo il parco macchine, sia di aziende private, che di Enti pubblici, con auto elettriche». I Comuni possono presentare la domanda fino a martedì 3 dicembre.

Nella foto: l'assessore regionale Anita Pili
Commenti
14/10/2019
I 4.654.000euro stanziati dalla Giunta regionale per favorire, tra le altre cose, la minore produzione di rifiuti, la bonifica di siti inquinati, il recupero di aree degradate ed altri investimenti di tipo ambientale
11:11
Tre interventi di manutenzione straordinaria sugli impianti di produzione di energia idroelettrica Tirso 1 e Tirso 2 e sull’impianto di sollevamento "Benzone” ed il potenziamento della minicentrale idroelettrica nella diga del Liscia, infrastrutture la cui gestione è in capo all’Ente acque della Sardegna
© 2000-2019 Mediatica sas