Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariPoliticaOpere › Ploaghe: riqualificazione per la piazza del convento
Red 9 settembre 2019
Il progetto prevede un importo di circa 150mila euro e riguarda la sistemazione dell’area adiacente alla piazza, in Via Pietro Salis direzione mattatoio; il completamento di alcuni elementi della recinzione, prospicienti la piazza, dell’ex convento dei frati cappuccini e la realizzazione della rete di acque bianche che collegherà Via Pietro Salis con la condotta già presente nella zona di Viale Italia
Ploaghe: riqualificazione per la piazza del convento


PLOAGHE - Inizieranno a breve i lavori di completamento della piazza dell'ex Convento dei Cappuccini e del percorso dei candelieri, a Ploaghe. Il progetto prevede un importo di circa 150mila euro e riguarda la sistemazione dell’area adiacente alla piazza, in Via Pietro Salis direzione mattatoio; il completamento di alcuni elementi della recinzione, prospicienti la piazza, dell’ex convento dei frati cappuccini e la realizzazione della rete di acque bianche che collegherà Via Pietro Salis con la condotta già presente nella zona di Viale Italia.

Il progetto va ad integrarsi a quanto già realizzato negli ultimi due anni con la posa in opera della pavimentazione in basalto della piazza del convento, della Via Convento e di un tratto del Corso Spano, fino al ricongiungimento con il vecchio lastricato. Opere che hanno fatto da cornice al restauro dell’ex Convento, che ha visto la sistemazione degli spazi verdi, la realizzazione di un piccolo spazio attrezzato per le conferenze, il restauro ed il risanamento conservativo dell’edificio nel suo insieme e la realizzazione dell’ascensore per abbattere le barriere architettoniche.

Il sindaco di Ploaghe Carlo Sotgiu non nasconde la sua soddisfazione: «Un intervento importante che consentirà di completare definitivamente l’opera di riqualificazione dell’area circostante il seicentesco convento di Sant’Antonio. Con l’abbassamento della piazza - prosegue il primo cittadino - abbiamo liberato l’antico ingresso di “Portarìa” e il monumento ha potuto riacquisire l’antico splendore. Con quest’ ultimo intervento possiamo completare quanto già realizzato precedentemente».
Commenti
© 2000-2019 Mediatica sas