Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresPoliticaTrasporti › Continuità marittima: caso in Parlamento
Red 2 novembre 2019
«Ho chiesto al gruppo parlamentare di Cambiamo! di presentare un’interrogazione al ministro dei Trasporti. Il deputato Stefano Benigni, con l’intera compagine parlamentare legata a Toti, ha già annunciato che depositerà nei giorni l’interrogazione e chiederà all’Esecutivo di rispondere sul rischio di un blocco della continuità marittima nel corso del Question time alla Camera», dichiara il consigliere regionale Antonello Peru
Continuità marittima: caso in Parlamento


PORTO TORRES - «Il Governo sarà chiamato nei prossimi giorni a rispondere in Parlamento sulla questione del possibile blocco della continuità territoriale marittima da e per la Sardegna. Ho chiesto al gruppo parlamentare di Cambiamo! di presentare un’interrogazione al ministro dei Trasporti. Il deputato Stefano Benigni, con l’intera compagine parlamentare legata a Toti, ha già annunciato che depositerà nei giorni l’interrogazione e chiederà all’Esecutivo di rispondere sul rischio di un blocco della continuità marittima nel corso del Question time alla Camera. Contemporaneamente, ho deciso di portare l’argomento anche all’attenzione del Consiglio regionale. La Sardegna non può rinunciare alla continuità territoriale marittima ed il Governo deve immediatamente fornire alla Regione dettagli e risposte certe sul futuro dei trasporti marittimi da e per la nostra Isola».

E’ quanto rimarca Antonello Peru, responsabile del gruppo Cambiamo! nell’aula di Via Roma, preoccupato sull’incertezza che si avviluppa sul bando per le tratte relative alla Sardegna: «Sinora rimbalzano dalla Capitale solo rassicurazioni generiche – aggiunge il consigliere regionale - ormai la data di scadenza dell’attuale convenzione si avvicina sempre di più lasciando i sardi con mille interrogativi sulle modalità e sui prezzi con cui si potrà viaggiare nella prossima estate. È ben chiaro a tutti quanto tutto questo possa influire sulla prossima stagione turistica e quanto la Sardegna non possa permettersi anche solo l’assenza di certezze e di programmazione. Al Consiglio regionale, chiederò di esprimersi e di affrontare una discussione sull’argomento che permetta non solo un dibattito, ma anche la formulazione di proposte e di soluzioni a quello che rischia di essere un problema dagli effetti negativi difficilmente quantificabili. Ma mi rendo conto che sia indispensabile anche un intervento parlamentare e per questo ho deciso di sensibilizzare anche il gruppo parlamentare di Cambiamo!, che ha deciso di fare immediatamente un intervento in Parlamento».

Un appello che è stato subito accolto dalla formazione che fa capo a Giovanni Toti: «Un coinvolgimento – conclude Peru – che denota l’importanza delle ricadute negative per gli scali sardi, visto che questo blocco rischia di condizionare la prossima stagione turistica. Per questo, intendo esprimere la gratitudine ai parlamentari per questa disponibilità e auspico che l’interrogazione al ministro possa fare chiarezza e dare risposte su un tema ed una problematica così importante».

Nella foto: il consigliere regionale Antonello Peru
Commenti
10/12/2019
Il nuovo caro traghetti “green” da gennaio 2020 porterà un aumento medio tariffario del 25%. Scelta unanime delle compagnie di navigazione anche sul valore da “ribaltare” all’utenza che trasporta merci
Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2019 Mediatica SRL - Alghero (SS)