Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziecagliariCronacaArresti › Sequestrate 1000 piante: 53enne in manette
Red 19 settembre 2019
Complessivamente, i finanzieri hanno trovato 1043 piante di marijuana, tutte alte oltre un metro, che avrebbero consentito di ricavare circa 50chilogrammi di sostanza stupefacente, per un valore non inferiore a 100mila euro. Arrestato un 53enne di Barrali
Sequestrate 1000 piante: 53enne in manette


CAGLIARI – Ieri (mercoledì), i Baschi verdi ed i Cinofili della seconda Compagnia Cagliari della Guardia di Finanza, con i militari del Reparto operativo aeronavale di Cagliari, hanno tratto in arresto un 53enne di Barrali, già noto alle Forze dell'ordine, colto in flagranza nell’attività di coltivazione illegale di piante di marijuana. Nel corso del controllo del territorio eseguito dalla componente aerea del Corpo, l’equipaggio dell’elicottero Aw139 Volpe 139 ha notato, sulla dorsale del monte Serpeddì, a Sinnai, un'estesa coltivazione di piante di marijuana nascosta in una stretta insenatura difficilmente raggiungibile e lontana dai più battuti sentieri.

Dopo una rapidissima attività di riscontro, alle prime luci dell’alba, i finanzieri, sempre avvalendosi della “copertura” fornita dall'elicottero, hanno raggiunto la piantagione percorrendo un ripido sentiero sul costone della montagna. Giunti alla coltivazione, hanno sorpreso una persona intenta a dormire in una tenda ricavata ai margini della piantagione, al cui interno c'erano tutti i materiali occorrenti per la cura ed il successivo taglio delle piante pronte per essere estirpate ed essiccate. Complessivamente, i militari hanno rinvenuto 1043 piante di marijuana, tutte alte oltre un metro, che avrebbero consentito di ricavare circa 50chilogrammi di sostanza stupefacente per un valore non inferiore a 100mila euro.

La piantagione, dopo la campionatura, è stata immediatamente distrutta sul posto come da disposizione dell’Autorità giudiziaria. L'uomo, arrestato per il reato di coltivazione di sostanze stupefacenti, è stato accompagnato nel carcere di Uta, a disposizione dell’Autorità giudiziaria. Dall’inizio dell’anno, le Fiamme gialle hanno segnalato alla Prefettura 243 persone (di cui trenta minorenni), alla denuncia all'Autorità giudiziaria di sessantatre persone, all’arresto di trentacinque spacciatori ed al sequestro di 17,57chilogrammi di cocaina, 5chilogrammi di marijuana, 18,3chilogrammi di hashish, 5,5chilogrammi di eroina ed ottantaquattro spinelli.
21:37
Secondo quanto riportato da alcune testate online del luogo, una 24enne avrebbe confessato. La dominicana avrebbe ammesso di aver aver strangolato il sardo, con cui aveva una relazione da circa quattro anni
21:29
I Carabinieri dell’aliquota Radiomobile della Compagnia di Bonorva sono intervenuti a Thiesi per sedare una lite tra familiari in un appartamento. Durante l’intervento, uno dei litiganti, già sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale, manifestava ai militari il desiderio essere arrestato per espiare le sue malefatte in carcere “come un delinquente vero e non a casa”
16/10/2019
Le Fiamme gialle del locale Gruppo, coordinate dal Comando provinciale di Sassari della Guardia di finanza, hanno tratto in arresto un olbiese che, millantando conoscenze tra funzionari dell’Amministrazione finanziaria, avrebbe intimorito degli imprenditori della zona con minacce di sanzioni, facendosi consegnare denaro contante in più occasioni
15/10/2019
I fatti si sono svolti in pieno centro, alla luce del giorno ed hanno visto protagonisti i tre arrestati giunti a Sassari direttamente dalla Romania per riportare, anche mediante condotte particolarmente violente, nel loro paese d’origine la vittima, una 20enne romena
© 2000-2019 Mediatica sas