Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaOpere › Piazza Ginnasio, cantiere fantasma
A.P. 1 agosto 2019
Non finiscono le peripezie per vedere ultimata la nuova Piazza del centro storico di Alghero dedicata ai bambini ed alle loro famiglie. Iniziati a febbraio, sarebbero dovuti terminare ad aprile, ma nessuno ci lavora da mesi
Piazza Ginnasio, cantiere fantasma


ALGHERO - Ecco lo stato dei lavori pubblici di riqualificazione e recupero di Piazza Ginnasio, nel cuore del centro storico della città di Alghero: bloccati da circa tre mesi (nel senso che nessuno, proprio nessuno, ci lavora). Non mancano così lamentele e malumori, soprattutto tra i numerosi commercianti della zona e i residenti.

Avviati con ritardi epici solo nel mese di febbraio di quest'anno a causa di impedimenti burocratico-amministrativi nell'individuazione della ditta a cui affidare i lavori, oggi il cantiere è ufficialmente un deserto. Chiuso da mesi, gli unici interventi recenti hanno riguardato la messa in sicurezza della recinzione con pali di legno obliqui, perchè nel frattempo le reti per delimitare il cantiere erano perfino crollate.

Eppure si sarebbe dovuto trattare di un intervento pressoché immediato: sessanta giorni di lavoro da contratto (che per un'opera pubblica sono davvero niente). Durante i primi scavi però, seppur riguardanti uno strato molto superficiale di asfalto, erano venute alla luce delle rilevanze archeologiche non previste (siamo ad aprile). Niente di eccezionale: Si tratterebbe dei resti del bombardamento di quattro semplici abitazioni, nulla di più. Da qui, probabilmente, l'ingresso nel farraginoso mondo della burocrazia italiana, che a parole, tutti i Governi vogliono ridurre.

Varianti, perizie, valutazioni, scelte, decisioni e firme. Tutte azioni che, inspiegabilmente, tardano sempre ad arrivare. Con numerosi enti ad essere interessati, diventa perfino difficile trovare eventuali responsabilità a tanto ritardo. Nel frattempo uno degli spazi più caratteristici della città, proprio davanti alla Chiesa di San Michele, Patrono di Alghero, rimane inaccessibile. E pensare che quella piazza è destinata ai bambini ed alle loro famiglie, come sancito dal patto con il Comitato del centro Storico e il Centro commerciale che avevano incalzato l'Amministrazione precedente per portare a compimento gli attesi lavori.

Nella foto: il cantiere-fantasma di Piazza Ginnasio ad Alghero
Commenti
18/9/2019
«Perché per riaprire un ponte in provincia di Cagliari sono bastati sette giorni e invece il ponte di Oloè è chiuso da 2013? È incredibile. Sono stati spesi milioni di euro per tenere il ponte chiuso e, dopo l’ennesimo intervento scopriamo che comunque non sarà riaperto e che servono altri lavori», sottolinea il consigliere regionale della Lega Pierluigi Saiu
17/9/2019
«Nessuno era a conoscenza della necessità di una indagine geognostica, ne dell’esigenza di rinforzare le fondamenta. Solo ora, davanti a un provvedimento del Tribunale di Nuoro, apprendiamo della necessità di ulteriori lavori sul Ponte di Oloè, che rincresce, anche a nome della Giunta regionale e del presidente Solinas, di non poter ancora consegnare alle comunità locali», dichiara l’assessore regionale dei Lavori pubblici Roberto Frongia
© 2000-2019 Mediatica sas