Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroAmbienteAnimali › Cinghiali e daini, sensoni a Porto Conte e Stintino
Cor 23 ottobre 2019
Fauna selvatica e viabilità. Installati i primi dispositivi per la riduzione degli incidenti sulle strade Provinciali del territorio di Sassari ed Alghero
Cinghiali e daini, sensoni a Porto Conte e Stintino


ALGHERO - Ogni anno sono decine i sinistri registrati sulle strade provinciali a causa dall’attraversamento improvviso della fauna selvatica e altrettanti episodi avvengono senza essere segnalati dai conducenti coinvolti. Per far fronte a questa emergenza, come previsto dai piani di controllo della fauna selvatica, l’Amministrazione Provinciale sta procedendo ad installare, su alcuni tratti stradali, innovativi dispositivi per la prevenzione degli incidenti che attraverso centraline di segnalazione e messaggi luminosi e sonori, eviti il passaggio in strada di animali selvatici e allerti gli automobilisti dell’eventuale pericolo.

Il sistema basato su tecnologia radar e sensori termici, completamente autonomo dal punto di vista energetico, riesce ad individuare la presenza di un animale in prossimità al bordo stradale, potenzialmente pericoloso per l’incolumità di chi viaggia, attivando una segnalazione luminosa che avvisa l’automobilista del rischio imminente, invitandolo a rallentare. Se l’automobilista non dovesse rallentare, si mette in funzione un sistema di dissuasione acustica per fare allontanare l’animale. Il segnale acustico che viene attivato riproduce l'abbaiare di un gruppo di cani, con i rumori di una battuta di caccia al cinghiale, e ha la funzione di spaventare la fauna selvatica.

Al momento, fa sapere il Settore ambiente della Provincia, i sistemi di prevenzione sono stati installati su due tratti stradali, in particolare uno sulla strada S.P. 34 per Stintino in prossimità delle saline e l'altro sulla strada S.P. 54 in prossimità della piana di Sant'Imbenia e dell'area demaniale delle "Prigionette", all'interno del Parco di Porto Conte ad Alghero. Sulla strada per Stintino, il sistema è stato introdotto per ridurre gli incidenti provocati soprattutto dalla presenza di cinghiali, visto il loro numero e la propensione, sempre più accentuata, ad attraversare le strade per spingersi nelle zone abitate, mentre nella strada per Capo Caccia il sistema sarà utile soprattutto per prevenire gli incidenti provocati dalla presenza dei daini oltre a quella dei cinghiali.

I sistemi sono doppiati su ogni strada in modo che possano intervenire in ogni senso di marcia e si attivano solo quando c’è un reale rischio di impatto con il veicolo, questo per evitare processi di assuefazione degli automobilisti e della fauna alla presenza delle segnalazioni semaforiche e/o acustiche. I dispositivi testati nell’ambito di un progetto comunitario denominato “Life Strade”, sono da tempo impiegati con successo lungo le strade di 5 province italiane, coinvolte nel progetto, nelle regioni Marche, Toscana ed Umbria. Tutte le attività dei sensori vengono trasmesse in tempo reale alla Provincia attraverso una piattaforma informatica che permette di monitorare a distanza il corretto funzionamento del sistema, i sinistri evitati grazie all’attivazione dei dispositivi oltre alla rilevazione dei dati riferiti a tutti gli animali registrati dai sensori, dati utili per migliorare la gestione della fauna selvatica sul territorio.
Commenti
10/12/2019 video
Incivili scatenati. Sei cuccioletti color crema, buttati tra i rifiuti nei pressi dei cassonetti sudici presenti sulla strada campestre di Valverde, nella città di Alghero. E´ l´orrenda scoperta fatta questa mattina (martedì) da alcuni residenti della zona che, come ogni giorno, si recano a gettare la spazzatura. Sul posto anche Eva Bianchi, già a capo della Lega Nazionale per la Difesa del Cane - Sezione di Alghero - che ha provveduto ad accudire provvisoriamente i cuccioli in attesa di adozione (cell. +39 360783379).
11:22
Venerdì 13 dicembre dalle 18,00 presso la sede del Polisoccorso di Alghero, previsto un interessante incontro rivolto ai proprietari o a chi intende adottare un cane
13:15
Il territorio olbiese è vasto e presenta un costante aumento del randagismo: i Volontari, da soli, non riuscirebbero a far fronte a tutte le esigenze, così queste iniziative risultano fondamentali per il sostentamento degli amici a 4 zampe
11/12/2019
Nell’Area protetta, è partito uno studio che consente di monitorare gli spostamenti dell’uccello delle tempeste. Si tratta della prima volta nel Mediterraneo che si testa la tecnologia della georilevazione satellitare su un volatile di appena 30grammi di peso. I risultati del progetto di sperimentazione condotto dall’Ispra, Università degli studi di Milano, Parco naturale regionale di Porto Conte ed Area marina protetta di Capo Caccia presentati nel corso di uno workshop promosso nell’ambito del progetto “Girepam” nei giorni scorsi
Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2019 Mediatica SRL - Alghero (SS)