Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroEconomiaTasse › Tasse, ravvedimento lunghissimo. Secal: sanzioni ridotte al 5%
Cor 3 marzo 2020
Tasse, ravvedimento lunghissimo
Secal: sanzioni ridotte al 5%
Dal primo gennaio 2020 è possibile applicare il cosiddetto "ravvedimento lunghissimo" anche ai tributi comunali, nella fattispecie Tari, Imu, Tasi, Tosap e Cimp. Ad annunciarlo è la Società per le entrate del Comune di Alghero. Per tutti gli atti fino alla prescrizione sanzioni ridotte


ALGHERO - Dal primo gennaio 2020 è possibile applicare il cosiddetto ravvedimento lunghissimo anche ai tributi comunali, nella fattispecie Tari, Imu, Tasi, Tosap e Cimp. Ad annunciarlo è la Secal, la Società per le entrate del Comune di Alghero. Novità introdotta dal Governo (legge 157 del 2019), che non potrà non avere anche ricadute su tutte le procedure di riscossione coattiva attualmente praticate in città.

Per tutte le cartelle dopo il secondo anno di ritardo e fino a quando non sia intervenuta la prescrizione del debito (o nel caso del comune algherese la Step, la società che si occupa della coattiva) - prevede una sanzione fissa del 5% dell'importo da versare, più gli interessi giornalieri calcolati sul tasso di riferimento annuale (anziché il 30%). Sconti e riduzioni sono previste anche nel caso di ravvedimento operoso compreso tra il 1° e 14° giorno (0,15 per ogni giorno di ritardo; dal 15° al 30° giorno della violazione (1,5%); dal 31° al 90° (1,67%); dal 91° all'anno (3,75%); tra il 1° e 2° anno (4,29%).

Secondo il documento firmato dal direttore generale della Secal Francesco Masala e dell'amministratore unico Paolo Moretti infatti, «saranno applicabili le sanzioni minime sull'importo del tributo per il quale si è omesso il versamento, fino all'emissione dell'avviso d'accertamento che ne contesta la violazione», così come previsto dalla normativa nazionale. Per qualunque informazione gli uffici della Secal (Via Sant'Anna 38), saranno a disposizione per le consulenze del caso anche via mail, agli indirizzi tares@secalalghero.it, imu@secalalghero.it, tosap@secalalghero.it e cimp@secalaghero.it.

Nella foto: il direttore Secal Francesco Masala e l'amministratore unico Paolo Moretti
Commenti


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)