Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaAgricoltura › Agricoltura e pesca in crisi: mozione
Red 16 marzo 2020
Agricoltura e pesca in crisi: mozione
E’ stata presentata una mozione a supporto delle imprese sarde dell’agricoltura e della pesca che, già in profonda crisi strutturale, vedono ulteriormente aggravate le loro posizioni per via della sopraggiunta emergenza da CoVid-19


CAGLIARI - E’ stata presentata in Consiglio regionale una mozione a supporto delle imprese sarde dell’agricoltura e della pesca che, già in profonda crisi strutturale, vedono ulteriormente aggravate le loro posizioni per via della sopraggiunta emergenza da CoVid-19. Le misure di contenimento della pandemia stanno causando il naturale rallentamento delle attività dovuto alle limitazioni nei trasporti di merci e persone, con conseguente paralisi del mercato e contrazione di vendite ed acquisti.

La mozione promossa dal consigliere regionale Gian Franco Satta, vede come presentatori l’intero gruppo consiliare dei Progressisti, Partito democratico e liberi e Uguali Sardegna. «Nel gestire l’emergenza – spiega Satta - il Governo ha di fatto riconosciuto il ruolo strategico delle attività legate al settore agricolo, zootecnico e di trasformazione agro-alimentare, comprese le filiere che ne forniscono beni e servizi. La crisi che stiamo attraversando, purtroppo, danneggia anche l’agroalimentare italiano, perché l’export sta progressivamente diminuendo e sono completamente ferme le attività legate al turismo in ingresso. In una situazione già altamente problematica come quella sarda è chiaro che questi ulteriori effetti potrebbero essere disastrosi se non neutralizzati con tempestività».

«Per tali ragioni, si ritiene necessario attivare un complesso di azioni e strumenti di sostegno atti a garantire adeguato supporto alle attività del comparto primario. Si pensi ad esempio al sistema agrituristico che sta registrando numeri oltremodo preoccupanti. In sintesi, ciò che si chiede è di procedere speditamente con la liquidazione dei pagamenti già spettanti agli agricoltori, di anticipare le future spettanze e di mettere in campo azioni che puntino concretamente a rilanciare la qualità della filiera agroalimentare Sarda. Inoltre, chiediamo di attivare misure ad hoc a sostegno degli agriturismi e agroittici, ad esempio con l'attivazione di specifici coupon/buoni spesa da utilizzare presso le strutture o la promozione di iniziative volte alla partecipazione delle scuole sarde a visite guidate nelle fattorie didattiche», conclude il consigliere regionale.

Nella foto: il consigliere regionale Gian Franco Satta
Commenti
30/5/2020
Il calo delle presenze turistiche contrae le vendite dell’ortofrutta. Le produzioni estive vanno rapidamente a maturazione, seguendo il ritmo delle stagioni. «Il rischio concreto - riferiscono le aziende agricole - è che possano rimanere invendute sul campo»
29/5/2020
La situazione è grave perché, in assenza di domande, gli agricoltori e gli allevatori sardi non possono beneficiare dei pagamenti e degli anticipi promessi, con grave danno per tutto il comparto agricolo isolano
29/5/2020
«Un progetto di economia circolare che fa bene alla Sardegna», sottolinea il presidente della Coldiretti Sardegna Battista Cualbu, dopo la decisione della Regione di investire 5milioni di euro sull´acquisto


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)