Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaEconomiaAgricoltura › «Piano straordinario per l´ovi-caprino»
Cor 16 marzo 2020
«Piano straordinario per l´ovi-caprino»
Tore Piana: «Le pecore vanno munte tutti i giorni, il latte va ritirato dalle stalle tutti i giorni e la trasformazione del latte in formaggio presso i caseifici, non si può fermare»


SASSARI - «In un momento di grande incertezza sul futuro, a causa del CoronaVirus, è bene prevedere tutte le possibili strategie e soluzioni alle emergenze. Il settore delle produzione del latte Ovi-caprino, il loro ritiro presso le aziende e la trasformazione del latte, sono fasi che non si possono fermare o bloccare», afferma Tore Piana (nella foto). «Le pecore vanno munte tutti i giorni, il latte va ritirato dalle stalle tutti i giorni e la trasformazione del latte in formaggio presso i caseifici, non si può fermare».

«Eventuali contagi e quarantene per Coronavirus da parte degli allevatori o di dipendenti di caseifici, non devono bloccare l’attività giornaliera. Dal punto di vista operativo il Decreto non blocca le fasi di produzione, trasporto e trasformazione, ma ci spaventa il fatto che tutte queste fasi delle filiera OviCaprina non siano attività differibili nel tempo e quindi si temono in Sardegna le quarantene obbligatorie come da normative Sanitarie» afferma Tore Piana, Presidente del Centro Studi Agricoli.

«Una pecora va munta tutti i giorni e il latte va trasformato, non si può congelare. Ci rasserenano le affermazioni del Presidente del Consorzio del Pecorino Romano, che afferma che tutti i caseifici in Sardegna sono pienamente operativi, ma non ci basta» continua Tore Piana che chiede anche un intervento straordinario dell’agenzia Regionale Laore per assistenza anche telefonica alle aziende agricole.
Commenti
30/5/2020
Il calo delle presenze turistiche contrae le vendite dell’ortofrutta. Le produzioni estive vanno rapidamente a maturazione, seguendo il ritmo delle stagioni. «Il rischio concreto - riferiscono le aziende agricole - è che possano rimanere invendute sul campo»
29/5/2020
La situazione è grave perché, in assenza di domande, gli agricoltori e gli allevatori sardi non possono beneficiare dei pagamenti e degli anticipi promessi, con grave danno per tutto il comparto agricolo isolano
29/5/2020
«Un progetto di economia circolare che fa bene alla Sardegna», sottolinea il presidente della Coldiretti Sardegna Battista Cualbu, dopo la decisione della Regione di investire 5milioni di euro sull´acquisto


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)