Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaOpere › Mario Bruno: era ed è la strada giusta
Cor 30 luglio 2020
Mario Bruno: era ed è la strada giusta
Più che soddisfatto per la scelta del Consiglio dei Ministri di mercoledì l´ex sindaco di Alghero, Mario Bruno: «La soluzione politica è arrivata dal Governo Conte, unanimemente. Come auspicavamo e chiedevamo. Grazie a tutti coloro che hanno lavorato per questo grande risultato»


ALGHERO - “Approvata”. «Quando il Ministro Paola De Micheli mi ha scritto questa parola, intorno alle 23 di ieri sera, a Consiglio dei Ministri appena concluso, ho sentito una grande gioia per una strada, la Sassari Alghero, che può finalmente completarsi a quattro corsie. Da anni ormai dicevo che era l’unico percorso da seguire, quello del Consiglio dei Ministri. Ad una Commissione VIA che ha espresso parere tecnico negativo, nel contrasto tra ministeri, si poteva sostituire solo la Presidenza del Consiglio dei Ministri, ribadendo, come ha fatto, che se il PPR vieta nuove strade a 4 corsie in fascia costiera, nessuno poteva affermare con qualche logica che il lotto mancante, pochi chilometri della quattro corsie Sassari-Alghero, fosse una nuova strada».

Più che soddisfatto per la scelta del Consiglio dei Ministri di mercoledì l'ex sindaco di Alghero, Mario Bruno, da anni dietro il delicato iter per il completamento della fondamentale arteria stradale del nord ovest della Sardegna. «Il CIPE lo aveva già ribadito nel 2016: l’opera deve proseguire con caratteristiche geometriche omogenee alla strada già realizzata, cioè a quattro corsie. Non se ne è tenuto conto, fino a ieri notte. Tante battaglie in questi anni, ringrazio davvero tutti e l’elenco sarebbe lunghissimo: dai cittadini che con me hanno perfino presidiato la strada, ai consiglieri comunali, regionali, parlamentari, forze sociali, sindacali e politiche che non ci hanno lasciato soli, ai media e ai giornalisti che hanno tenuto i riflettori sempre accesi, al governo che ha messo la parola fine».

«Dopo aver trovato le risorse nel 2015 (81 milioni dallo sbloccaitalia, 44 dalla Regione) grazie a un’azione sinergica col governo di centrosinistra, l’azione dei parlamentari locali e il nostro continuo pressing sul governo ha fatto si che si mantenessero di anno in anno le risorse. La strada per risolvere era solo quella ricercata insieme nei giorni scorsi al MIT e annunciata dal Ministro Paola De Micheli, che ringrazio di cuore. Poiché l’istruttoria, come ha ribadito recentemente il TAR, non era stata ancora completata, la si doveva completare nel luogo deputato: il Consiglio dei Ministri. Solo la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha infatti potuto legittimamente ribaltare il parere VIA negativo e lo ha fatto per salvaguardare gli interessi generali» conclude Mario Bruno.
Commenti
17/9/2020
Il capogruppo Dem in consiglio comunale ad Alghero rompe gli indugi e punta il dito sul 2010 e l´operato dell´allora Giunta, responsabile - a suo dire - dell'inizio dei gravi problemi sul Ponte Serra
11:19
Le operazioni in programma domani consistono nella demolizione di tutti calcinacci dalle strutture portanti in cemento armato. Si tratta di materiale che potrebbe staccarsi e precipitare sulla linea ferroviaria sottostante (Sassari-Sorso) e nel passaggio a livello di Via Padre Luigi Deligia
18/9/2020
I fondi serviranno per la realizzazione del secondo lotto della condotta. Il progetto di fattibilità tecnica ed economica è stato approvato mercoledì dall´Ente di governo dell´ambito della Sardegna


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)