Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaInfanzia › Adozione ed affidi: Pais sollecita l´Aula
Red 17 agosto 2019
Il presidente del Consiglio regionale Michele Pais, in una lettera al presidente della Sesta commissione Domenico Gallus, sollecita l’inserimento all’Ordine del giorno del parlamentino della proposta di legge presentata dal consigliere del Gruppo misto Stefano Tunis
Adozione ed affidi: Pais sollecita l´Aula


ALGHERO - «Gli ultimi fatti di cronaca che coinvolgono minori ripropongono all’attenzione della società e soprattutto delle Istituzioni il problema della salvaguardia dei più giovani e soprattutto di coloro che non hanno o che non possono essere tutelati dalle loro famiglie». Il presidente del Consiglio regionale Michele Pais, in una lettera al presidente della Sesta commissione Domenico Gallus, sollecita l’inserimento all’Ordine del giorno del parlamentino della proposta di legge n.13 “Sistema integrato di interventi e servizi in materia di adozioni e affidi” presentata dal consigliere del Gruppo misto Stefano Tunis.

«La Proposta di legge – scrive Pais – interviene su ambiti particolarmente delicati, quello dell’adozione, dell’affido e del sostegno alle famiglie snellendo l’attuale sistema e limitando le lungaggini degli interventi attualmente vigenti. Con l’approvazione di questo provvedimento, si creerà un nuovo sistema basato su una rete di servizi integrati, che assicuri celerità e trasparenza delle prestazioni».

Nel 2018, in Italia, secondo i dati forniti dalla Commissione parlamentare per l'infanzia e l'adolescenza, i minori fuori famiglia erano più di 26mila, ma solo il 10percento è stato accolto in affido o adozione. I dati ufficiali relativi alla Sardegna si fermano al 2012: i minori per cui è stata avviata una procedura di affido sono stati 1200. «Questi dati – conclude il presidente – fotografano un’Italia e una Sardegna dove dare sostegno ai bimbi in difficoltà è ancora troppo difficile. E’ nostro preciso dovere fare qualcosa e con la massima urgenza».

Nella foto: il presidente del Consiglio regionale Michele Pais
Commenti
© 2000-2019 Mediatica sas