Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroSpettacoloTeatro › Un minuto di rivoluzione al Nuraghe Palmavera
Red 19 settembre 2019
Domani sera, nel sito archeologico di Alghero, verrà presentato il monologo teatrale “Itis Galileo, un minuto di rivoluzione”, da un testo di Marco Paolini, interpretato da Gianfranco Corona per la regia di Giuseppe Ligios
Un minuto di rivoluzione al Nuraghe Palmavera


ALGHERO – Domani, venerdì 20 settembre, alle 19.30, nel sito archeologico Nuraghe Palmavera di Alghero, verrà presentato il monologo teatrale “Itis Galileo, un minuto di rivoluzione”, da un testo di Marco Paolini, interpretato da Gianfranco Corona per la regia di Giuseppe Ligios. L’appuntamento, in collaborazione con la Coop. Silt, il Comune di Alghero e la Fondazione Alghero, propone in un viaggio intorno alla celebre e controversa figura dell’astronomo, scienziato, filosofo e matematico Galileo Galilei, colpevole agli occhi della chiesa dell’epoca di aver ereticamente ribaltato la visione geocentrica dell’universo.

Una vita fuori dagli schemi e proiettata nella visione del futuro che fa dell’inventore del “cannone occhiale” un personaggio da romanzo d’avventura e fantascienza. Le sue ricerche, osservazioni e scoperte si intersecano con la vita quotidiana di un uomo fuori dal suo tempo, costretto a fare i conti le ancora limitate conoscenze scientifiche dell’epoca, considerate veri e propri dogmi cristallizzati ed apparentemente incontrovertibili. Una rivoluzione non solo scientifica, ma sociale e culturale, che apre le porte ad una nuova era nell’evoluzione del genere umano, segnando il punto di partenza del suo viaggio fuori dall’oscurantismo verso l’era moderna.

Nell’allestimento a cura del Teatro d’inverno, Corona gioca con la Storia e con i suoi personaggi, attori di quello che è a tutti gli effetti uno spettacolo tragicomico, una commedia grottesca della vita raccontata con leggerezza ed ironia. La scena si compone di elementi semplici, essenziali, a tratti fortuiti, ma funzionali alla narrazione semplice che propone informazioni lievi ed evocative di immagini per un tema che si integra appieno con il palco naturale sul quale dominano le torri nuragiche di Palmavera. L’ingresso allo spettacolo prevede un biglietto di 12euro e comprende la visita guidata in notturna del sito nuragico impreziosito da una nuova e suggestiva illuminazione. Dati i posti limitati, è necessaria la prenotazione telefonando al numero 329/4385947.

Nella foto: Gianfranco Corona
Commenti
12:21
Domenica 20 e lunedì 21 ottobre, al Teatro Civico, si terrà lo spettacolo “Sette donne sole”, con Maria Antonietta Caria ed Elisabetta Dettori, e la collaborazione del percussionista Marco Malatesta, per la regia di Federico Pacifici
© 2000-2019 Mediatica sas