Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaCronacaSanità › «Senza protezioni siamo pronte a interrompere il servizio»
Red 22 marzo 2020
«Senza protezioni siamo pronte a interrompere il servizio»
Lo hanno comunicato otto associazioni al presidente della Regione autonoma della Sardegna Christian Solinas, all’assessore regionale alla Sanità Mario Nieddu, ai direttori generali della Protezione civile Antonio Pasquale Belloi, dell’Areus Giorgio Lenzotti e dell’Ats Sardegna Giorgio Steri


CAGLIARI - Le associazioni e le cooperative sociali che svolgono il servizio di Emergenza di base per il 118 sono pronte ad interrompere la loro attività, se non verranno dotate di opportune ed adeguate scorte di dispositivi di protezione individuale contro il CoronaVirus e se gli operatori del 118 non verranno equiparati agli operatori sanitari, con l’esecuzione dei tamponi per tutti i volontari e con l’adozione di adeguati protocolli d'emergenza per la gestione dei soccorsi previsti nella attuale situazione. Lo hanno comunicato al presidente della Regione autonoma della Sardegna Christian Solinas, all’assessore regionale alla Sanità Mario Nieddu, ai direttori generali della Protezione civile Antonio Pasquale Belloi, dell’Areus Giorgio Lenzotti e dell’Ats Sardegna Giorgio Steri, i rappresentanti di otto sigle che assicurano, con 198 mezzi e 5mila tra volontari e soci di cooperative sociali, un servizio capillare in tutta l’Isola. Inoltre, la lettera è stata inviata per conoscenza ai prefetti ed ai responsabili delle Sale operative del 118 di Cagliari e Sassari.

«Come abbiamo sempre dichiarato, è nostra intenzione non voler abbandonare la popolazione in questo grave momento di crisi e ci viene da piangere doverlo solo immaginare, ma reputiamo impossibile dover operare così», scrivono nella nota Federico Pintus (rappresentante delle associazioni “Libere” afferenti alla Centrale operativa di Sassari), Pier Paolo Emmolo (associazioni Libere della Centrale operativa di Cagliari), Lucia Coi dell’Anpas, Giovanni Mura delle Misericordie, Antonio Dettori dell’Avis, Angelica Fresi della Croce rossa italiana, Francesco (delle cooperative sociali afferenti Centrale operativa di Sassari) e Marco Usai (delle cooperative sociali della Centrale operativa di Cagliari). «Vi chiediamo semplicemente di immaginare lo stato d'animo dei nostri operatori, che, per forza di cose, sono soggetti a soccorrere persone contagiate dal Covid-19, come crediate possano sentirsi, dovendolo fare senza le adeguate protezioni». Inoltre, le associazioni dichiarano di essere restate «attonite nell'apprendere della presenza di maschere protettive nelle giacenze delle Aziende sanitarie», una dichiarazione resa nel corso di una trasmissione televisiva dall’assessore alla Sanità Mario Nieddu. «Da giorni, i nostri operatori sono mandati a svolgere le attività di soccorso senza le dovute ed adeguate protezioni, o con dispositivi ottenuti grazie all'approvvigionamento a prezzi inimmaginabili, a cui si provvede in proprio. Forniture, comunque, divenute difficoltose o impossibili», continua la nota.

«Non abbiamo ricevuto alcun supporto dalle aziende sanitarie, solo ieri alcune associazioni hanno ricevuto una fornitura minimale e ridicola di mascherine, altre, addirittura, non ne hanno avuto per niente, tutto ciò con criteri di distribuzione incomprensibili. Capite che per chi ha anche la responsabilità, di questi uomini e queste donne, la situazione non è più procrastinabile». Per questo motivo, le associazioni e le cooperative sociali hanno chiesto a Solinas e Nieddu «l'immediata considerazione del problema sicurezza degli operatori 118, predisponendo la fornitura di opportune e adeguate scorte di dispositivi di protezione individuale e il trattamento degli operatori 118, alla stessa stregua degli operatori sanitari, con l’esecuzione per tutti i volontari, dei tamponi e degli adeguati protocolli d'emergenza per la gestione dei soccorsi previsti nella attuale situazione. Ci duole davvero dirlo ma senza le garanzie richieste il nostro supporto non potrà essere garantito», concludono le associazioni.

Commenti
9:20
Un paziente, ricoverato da numerosi giorni ed in procinto di essere dimesso è invece risultato positivo al Covid-19: scattata l´emergenza è stato disposto l´immediato trasferimento a Sassari. Reparto verso la chiusura, massima allerta nel nosocomio
23:19
I nuovi Oss sono entrati in servizio da qualche giorno nella residenza per anziani ed assunti dalla Coopas, la cooperativa che gestisce la struttura. Gli operatori già presenti si stanno impegnando senza sosta per affiancare i nuovi e, allo stesso tempo, svolgere la loro attività quotidiana. A questi, si aggiunge anche una Oss della Ats
20:49
Oggi, il Gabinetto del ministro dell´Interno ha reso nota una circolare che permette ad un solo genitore per nucleo familiare di uscire per fare una piccola passeggiata con i figli minorenni nelle vicinanze di casa
22:37
La società che gestisce il servizio comunale di igiene urbana a Porto Torres effettuerà a partire da domani, mercoledì 1 aprile, interventi di sanificazione di strade, marciapiedi e piazze. Le attività si svolgeranno al mattino, dalle 6 alle 8 circa
18:25
Articolo aggiornato in tempo reale con l'evolversi dei contagi da CoronaVirus in Sardegna. Dei malati, 113 sono ricoverati in ospedale, 485 in isolamento domiciliare, 28 decessi. In totale, nella regione sono stati eseguiti circa 5mila test.
30/3/2020
Non eravamo eroi prima e non lo siamo, adesso che si è diffusa questa maledetta pandemia. Siamo, semplicemente, donne e uomini di buona volontà che, con abnegazione, cercando di dare il meglio di noi stessi, abbiamo, sempre, garantito la salute di tutti e, continueremo a farlo, senza badare ad orari, non sottraendoci ai rischi che, quotidianamente corriamo esercitando questa meravigliosa professione
20:12
Positivo al CoronaVirus il paziente ricoverato per altre patologie nel Reparto di Medicina d’urgenza del Policlinico. Negativi tutti i pazienti ed il personale del Reparto. «Testimonianza della professionalità dei dipendenti e del coretto uso dei Dpi», dichiarano dalla Direzione aziendale
30/3/2020
Questa mattina, si è tenuta una riunione che ha visto la partecipazione del sindaco di Alghero Mario Conoci, del presidente del Consiglio regionale Michele Pais, del primario Salvatore Pala, dell´ex primario del Reparto di Anestesia Giuseppe Liperi, e del personale e della coordinatrice infermieristica del reparto di Anestesia
17:04
Le operazioni partiranno domani, a cura della Multiss, tramite l´Igienica sassarese. I locali di Punto Città, al piano terra di Via Coppino, saranno sanificati domani pomeriggio ed apriranno regolarmente giovedì mattina
29/3/2020
Il partito chiede al presidente della Regione autonoma della Sardegna ed a tutti i sindaci dell´Isola maggior attenzione in questo momento di emergenza sanitaria, che si sta trasformando in emergenza sociale
30/3/2020
«Alla Regione, all’assessore Nieddu e al consigliere del territorio Michele Pais diciamo che non ci accontentiamo di una apertura provvisoria e emergenziale», dichiarano gli esponenti del Centrosinistra algherese Mario Bruno, Gabriella Esposito, Raimondo Cacciotto, Ornella Piras, Valdo Di Nolfo, Mimmo Pirisi e Pietro Sartore
30/3/2020
«L´assessore non sapeva? Nieddu si dimetta per il bene dei sardi», chiedono i portavoce nazionali del Movimento 5 stelle Alberto Manca, Ettore Licheri, Paola Deiana, Mario Perantoni, Nardo Marino, Pino Cabras, Lucia Scanu, Luciano Cadeddu, Elvira Evangelista, Emiliano Fenu ed Emanuela Corda
30/3/2020
Le postazioni di supporto sono state allestite dalla Protezione civile. «Tutte le nostre forze in campo per i cittadini», dichiara il presidente della Regione autonoma della Sardegna Christian Solinas
29/3/2020
I consiglieri regionali del Partito democratico, primo firmatario il capogruppo Gianfranco Ganau, chiedono alla Regione autonoma della Sardegna di intervenire con urgenza sulla modifica dei requisiti per le prestazioni di riabilitazione globale territoriale, per le prestazioni assistenziali a persone con disabilità fisica, psichica e sensoriale, e sulla ridefinizione delle tariffe
29/3/2020
E´ il commento del primo cittadino di Illorai Titino Cau, che a proposito della decisione di ieri annunciata dal premier Giuseppe Conte prosegue: «4,3miliardi da Roma? E´ una presa in giro nei confronti dei Comuni e dei nostri cittadini in difficoltà»
30/3/2020
Non va già al consigliere regionale del Partito sardo d’azione Gianfranco Lancioni la sforbiciata ai fondi per i poli che offrono l’assistenza alle persone svantaggiate
29/3/2020
«A distanza di quasi un mese da quando è esplosa anche in Sardegna l’emergenza sanitaria legata al Covid-19, negli ospedali e nelle Aziende sanitarie sarde vengono date agli operatori disposizioni errate, fuorvianti e totalmente contrarie al buon senso», dichiara la deputata del Movimento 5 stelle Mara Lapia
29/3/2020
«I maddalenini figli di un Dio minore? Non c´è più tempo, la Regione risponda», chiede il consigliere regionale del Movimento 5 stelle, che punta l´attenzione sul nosocomio de La Maddalena
30/3/2020
«Le carenze del sistema sanitario nell´Isola di San Pietro non sono più tollerabili. La Regione intervenga subito», dichiara il consigliere regionale del Movimento 5 stelle


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)