Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariCronacaScuolaMultiss, 500 interventi nelle scuole
Cor 8 settembre 2020
Multiss, 500 interventi nelle scuole
Super lavoro per gli operai della Multiss di Sassari nelle scuole della provincia chiuse dopo il lockdown. Prima esperienza in Sardegna per il "fascicolo digitale del fabbricato"


SASSARI - Nel periodo del lockdown Multiss Spa ha eseguito circa cinquecento interventi straordinari nelle scuole del Nord Sardegna. Approfittando delle aule vuote, la multi-utility che opera principalmente per la provincia di Sassari ha potuto compiere ulteriori servizi di manutenzione che si aggiungono a quelli programmati o effettuati a richiesta: principalmente interventi edili o indirizzati agli impianti elettrici e idrico sanitari. Questo lavoro straordinario si aggiunge ai sessantaduemila interventi di manutenzione fatti nelle scuole e negli edifici della Provincia nel corso dell'anno 2019-2020. Le azioni sono tutte gestite attraverso una innovativa piattaforma on line che, primo caso in Sardegna, cura il patrimonio immobiliare in modo completamente digitalizzato e interattivo. Il sistema informatico comprende due sezioni: "GestLav" dedicata alla gestione dei fascicoli dei fabbricati e "GestMan" rivolta alle manutenzioni. La piattaforma è curata da due tecnici e consente il dialogo diretto con i dirigenti scolastici e il controllo dettagliato degli interventi.

Il segreto di questa procedura è contenuto nel cosiddetto "Fascicolo del fabbricato": ogni caseggiato provinciale - che sia destinato a uffici o a scuola - ne possiede uno. Qui vi sono riassunti - stanza per stanza, aula per aula - quantità e caratteristiche di plafoniere, prese elettriche, interruttori, quadri elettrici, centraline e impianti vari. Per ciascun elemento sono indicati la data dell'ultima sostituzione ed eventuali scadenze. Il fascicolo, che esiste solo in forma digitale, si sta ora arricchendo di un ulteriore tassello rappresentato dai rilievi condotti con i droni, che si aggiungono ai dati raccolti grazie alle fotografie aeree e satellitari. Per ogni scuola, ad esempio, si conoscono anche la quantità e la tipologia di alberi presenti nei giardini.

Il 70 per cento degli interventi è programmato direttamente dalla Multiss. Il restante 30 per cento è rappresentato dagli interventi su richiesta: il dirigente scolastico o il responsabile dell'ufficio provinciale entrano nella piattaforma, segnalano il guasto o il problema da risolvere, e nel giro di poche ore interviene una squadra di Multiss. Tutto il processo, che viene monitorato on line dal richiedente, è sottoposto a un rigido protocollo di valutazione: nel caso di ritardo o di intervento non eseguito a regola d'arte scatta una penale. Nel 2019, gli interventi sono stati giudicati con una media del 7,9.

Lo stesso meccanismo viene adottato anche per i servizi ambientali: grazie alla piattaforma “GestAmb” è possibile gestire digitalmente le richieste di disinfestazione, derattizzazione e sanificazione presentata da circa trecento utenti censiti tra enti, comuni e istituti scolastici. Il prossimo passo sarà rappresentato dal varo di una piattaforma analoga per la gestione della viabilità provinciale: come per i fabbricati, sarà costituito un "Fascicolo della strada", con l'indicazione della lunghezza e delle caratteristiche tecniche, la presenza di ponti, sottopassi, guard rail, cartelli stradali e così via. «Questo sistema consente una più veloce gestione delle emergenze e una più efficiente programmazione degli interventi - spiega il direttore di Multiss, Antonio Spano - che ci ha ad esempio consentito di produrre dei risparmi nella gestione degli impianti di climatizzazione: ogni scuola o edificio attiva i riscaldamenti solo quando la temperatura reale lo richiede, senza più sprechi. Crediamo che questa sia una gestione virtuosa del bene pubblico».
Commenti
23/10/2020
Nuovo studente positivo alle medie ad Alghero. Si tratta di un copione già visto nel plesso di via Giuseppe Biasi, scuola secondaria di Primo grado del Terzo Istituto Comprensivo della città, dove gli studenti attendono ancora i tamponi
22/10/2020
Il sindaco del Comune di Arzachena Roberto Ragnedda, in accordo con la dirigente scolastica dell’istituto comprensivo n. 2, ha deciso di chiudere in via precauzionale la scuola primaria della frazione di Abbiadori


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)