Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroAmbienteFotografia › Andiamo a grifonare a Porto Conte
Red 2 agosto 2019
Al via il contest fotografico dedicato ai grifoni e al loro territorio. Per la prima volta porta aperte nei carnai aziendali. Le foto potranno essere scattate esclusivamente nell´aree Sic di progetto: il Bosano, Campeda (in porzioni dei Comuni di Macomer, Bortigali, Bonorva, Pozzomaggiore, Semestene, Padria, Sindia e Suni), Villanova Monteleone ed il Parco naturale regionale di Porto Conte
Andiamo a grifonare a Porto Conte


ALGHERO - Sono aperte le preiscrizioni al contest fotografico “Andiamo a grifonare”, promosso dal progetto “Life under griffon wings” per raccontare i grifoni es i territori sardi che li ospitano. La sfida tra fotografi naturalisti si svolgerà da domenica 1 settembre a sabato 30 novembre, nei luoghi della Sardegna dove vive l'avvoltoio e, per la prima volta, nei carnai aziendali. L'iniziativa è una delle azioni di sensibilizzazione di questo intervento di conservazione finanziato dal Programma life dell'Unione europea e portato avanti dall'Università degli studi di Sassari con l'Agenzia Forestas, il Corpo forestale e di vigilanza ambientale ed il Comune di Bosa. Il concorso è promosso in collaborazione con la sezione Sardegna dell'Associazione fotografi naturalisti italiani.

Uno degli aspetti innovativi del contest è la possibilità di scattare le foto nei carnai aziendali, le stazioni di alimentazione “leggere” per i grifoni create per la prima volta in Italia grazie a questo progetto. Chi si iscrive al contest riceverà entro sabato 31 agosto l'elenco degli allevatori che hanno aderito all'iniziativa e che potranno essere contattati per immortalare i grifoni mentre mangiano. Un'occasione per valorizzare chi lavora in campagna e ha sempre avuto un ruolo cruciale nella salvaguardia di questa specie. Per leggere il bando ed iscriversi, è necessario visitare il sito LifeUnderGriffonWings. «Andiamo a grifonare è un'espressione che abbiano coniato in questi anni - spiegano i responsabili del progetto - e che ripetiamo tutte le volte che usciamo sul campo. Ha tanti significati: cercare i grifoni, seguirne il volo, osservarne l'alimentazione e ammirarne la bellezza. Grifonare vuole dire percorrere le strade di penetrazione agraria, ammirare paesaggi incontaminati, ma anche incontrare gli uomini che lavorano in campagna, ascoltarne le storie e percepire l'orgoglio con cui ti parlano dei “loro grifoni”».

Sarà possibile concorrere in due categorie: “Il grifone e l'ambiente rurale” ed “Il pasto nelle stazioni di alimentazione”. La partecipazione è gratuita e le foto potranno essere scattate esclusivamente nell'aree Sic di progetto: il Bosano, Campeda (in porzioni dei comuni di Macomer, Bortigali, Bonorva, Pozzomaggiore, Semestene, Padria, Sindia e Suni), Villanova Monteleone e il parco naturale regionale di Porto Conte. I fotografi dovranno rispettare il Codice etico della fotografia naturalistica promosso dal progetto. Tra le altre cose, non saranno ammesse le foto scattate nei nidi ed in momenti di alimentazione fuori dai carnai. Una giuria di esperti sceglierà venti foto per una mostra itinerante, che sarà successivamente installata nel Dipartimento di Medicina veterinaria dell'Università di Sassari, ed una foto per ciascuna categoria, a cui andrà un premio in denaro di 500euro. Infine, sarà scelto un vincitore assoluto, che riceverà un premio in denaro di 1500euro.
Commenti
© 2000-2019 Mediatica sas