Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroSpettacoloConcerti › Trent´anys, recordant Pino Piras ad Alghero
Red 26 settembre 2019
Domani sera, il piazzale de Lo Quarter ospiterà lo spettacolo musicale “Trent’anys (1989-2019). Recordant Pino Piras”, che vedrà sul palco Claudia Crabuzza e Pietro Ledda “Barabba”
Trent´anys, recordant Pino Piras ad Alghero


ALGHERO - Domani, venerdì 27 settembre, alle 20, il piazzale de Lo Quarter ospiterà lo spettacolo musicale “Trent’anys (1989-2019). Recordant Pino Piras”, che vedrà sul palco Claudia Crabuzza (voce, timple e chitarra) e Pietro Ledda “Barabba” (voce, chitarra, viola e bouzouki). E' un progetto di recupero del patrimonio musicale di Pino Piras a trent’anni dalla sua scomparsa, che unisce due generazioni artistiche in uno straordinario incontro che guarda lontano e che arriva da lontano, da tante collaborazioni estemporanee avvenute in questi anni. Il progetto prende il nome da una ricorrenza ““Trent’anys ( 1989-2019) recordant Pino Piras” appunto, voluto da Crabuzza con Ledda, autentico protagonista della tradizione folk algherese. L’omaggio a Piras, organizzato dall’Associazione culturale Cabirol comprende la riscoperta di alcuni inediti e la riproposizione delle più belle canzoni dell’autore ed intellettuale algherese più amato. La veste è quella che più ricorda il sapore degli anni più veri della canzone popolare algherese, fatta di esibizioni dal vivo con voce e chitarra.

«Stare sul palco con “Barabba” significa tornare a cantare in un modo naturale, primitivo. Solo per cantare, per raccontare le storie che ci sono dietro queste canzoni e l'epoca in cui sono state scritte e composte», spiega Claudia Crabuzza. Musica e voce, e sentimento, come amava Pino Piras: «Non c'è spazio per la “plastica”, come dice Pietro Ledda. Si suona e si canta e basta, perché il cuore è quello. Per la gente che viene a sentire, che non sa niente di accordi, ma conosce la vita vera e la riconosce». Ledda ha lavorato più di altri con Piras, partecipando all’incisione di due dischi ed accompagnandolo spesso nei concerti. La sua presenza nel progetto di Crabuzza è un ritorno alle origini, nel solco di una tradizione che si vuole recuperare.

Nei giorni scorsi, i due artisti hanno fatto tre concerti in Catalogna, a Barcellona, Cabrils e Calella, e domani sono attesi ad Alghero nell’ambito dei festeggiamenti di Sant Miquel. L'evento dell'Associazione Cabirol è organizzato dalla Fondazione Alghero, con il patrocinio del Comune di Alghero.

Nella foto: Claudia Crabuzza e Pietro Ledda
Commenti
© 2000-2019 Mediatica sas