Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaSanità › «Tra un selfie e un nastro Conoci dimentica la sanità»
Cor 15 luglio 2020
«Tra un selfie e un nastro Conoci dimentica la sanità»
Sanità allo sbando, polemiche ad Alghero. «Tra un selfie e un nastro da tagliare, il massimo che è riuscito a fare è una letterina all´Azienda Sanitaria. Per chiedere cosa? Visita parenti. Un sindaco sempre più scollegato dalla realtà»


ALGHERO - «Reparti fondamentali che chiudono per assenza di medici, terapia intensiva che non apre, e che non ottiene neanche l'accreditamento provvisorio, sale operatorie che non riaprono, il reparto di Medicina da sempre sovraffollato e poco organizzato, l'Ospedale Marino in procinto di passare all'Università senza che nessuno in città abbia proferito verbo, situazione del distretto sanitario sempre più precaria. Non si fanno visite, vaccinazioni sospese con bambini e bambine che hanno fatto le prime dosi e altri ai quali sono state annullate e ancora non riprogrammate. Abbiamo chiesto il Consiglio Comunale aperto per discutere, alla presenza dell’assessore regionale, la situazione della sanità del territorio, ma il Sindaco non si è degnato nemmeno di rispondere. Tra un selfie e un nastro da tagliare, il massimo che è riuscito a fare è una letterina all'Azienda Sanitaria. Per chiedere cosa? Visita parenti. Consentire la visita ai parenti. Con le giuste precauzioni, perché no? Ma come si può giudicare un primo cittadino, responsabile della salute pubblica, che pensa solo ai parenti dei malati, ma ai malati chi ci pensa? Un sindaco sempre più scollegato dalla realtà». Così i consiglieri comunali algheresi Gabriella Esposito, Mario Bruno, Pietro Sartore, Valdo Di Nolfo, Beniamino Pirisi, Raimondo Cacciotto e Ornella Piras sulle precarie condizioni in cui versa la sanità nel territorio di Alghero, in risposta alle dichiarazioni del sindaco Mario Conoci.
Commenti
19:03
Salgono a 1.427 i casi di positività- Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale, si registrano nove nuovi casi, di cui due migranti arrivati in Sardegna con gli ultimi sbarchi. Cinque casi rilevati nella Città metropolitana di Cagliari, due nel Sud Sardegna, uno a Nuoro ed uno a Sassari
22:04
Si è conclusa martedì, a Nuoro, la formazione per i primi quindici medici di emergenza territoriale, previsti nel bando di Areus pubblicato ad agosto 2019. Entro l’autunno, saranno in tutto sessanta i medici che ultimeranno il percorso formativo
12:29
Consegnate dall´associazione “La nobile stanziale” le apparecchiature che saranno utili nella gestione delle attività del reparto dell´Azienda ospedaliero universitaria di Sassari
3/8/2020
Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale, si registrano altri due casi positivi: una turista elvetica già rientrata a casa da Sassari ed un bulgaro attualmente in isolamento fiduciario a Cagliari
4/8/2020
Lo ha dichiarato l´assessore regionale della Sanità Mario Nieddu, commentando il progetto nato dalla sinergia tra Regione autonoma della Sardegna, Ministero della Difesa, la Rete di solidarietà Ad Adiuvandum, con le associazioni ed altri soggetti promotori, presentato ieri a Cagliari


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)