Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroCronacaCronaca › Omicidio Michela, trent´anni anche in Appello
Red 30 novembre 2020
Omicidio Michela, trent´anni anche in Appello
La Corte d´appello del Tribunale di Sassari ha confermato la pena a trent´anni di carcere per Marcello Tilloca, riconosciuto colpevole di aver strangolato e ucciso la moglie 40enne di Alghero il 23 dicembre 2018


ALGHERO – Trent'anni di carcere. La Corte d'appello del Tribunale di Sassari, come richiesto dal procuratore generale Stefano Fiori, ha confermato la pena già sentenziata in primo grado per il 44enne algherese Marcello Tilloca, riconosciuto colpevole di aver ucciso sua moglie, l'allora 40enne Michela Fiori, andandola a trovare nel suo appartamento il 23 dicembre 2018.

Un caso che aveva colpito molto la comunità algherese, salita (suo malgrado) agli onori della cronaca per questo triste fatto. La prima sentenza, con rito abbreviato, era arrivata nell'ottobre dell'anno scorso. Inoltre, era stata riconosciuta una provvisionale di 100mila euro ciascuno per la madre, il fratello e la nonna della vittima, parti civili rappresentati dai legali Marco Manca, Daniela Pinna Vistoso e Lisa Udassi, in causa insieme alla Rete delle Donne di Alghero. Con la condanna, Tilloca, assente dall'aula al momento della sentenza ma collegato in video e difeso dall'avvocato Maurizio Serra, ha anche perso la potestà genitoriale.

La sentenza in Appello era prevista venticinque giorni fa, ma la Giuria popolare non si era potuta comporre a causa di due assenze per motivi di salute. Fuori dal tribunale, anche oggi, il sit-in silenzioso della Rete delle donne di Alghero insieme alle associazioni "Noi Donne 2005", Donnedemocratiche, Coordinamento 3 Sardegna, Prospettiva Donna, Centro Antiviolenza, "Donne In Carrelas" e Fidapa.

Nella foto: il momento della lettura della sentenza di questa mattina
Commenti
19:07
Il prete algherese, deceduto a 45 anni, era il parroco del convento della Mercede a San Cataldo, in provincia di Caltanissetta. Dopo i funerali, celebrati domani pomeriggio, la salma verrà trasportata ad Alghero
22:06
Tra venerdì e sabato, sono stati eseguiti 119 posti di controllo, identificate 719 persone, controllati 414 veicoli, rilevate settantasei infrazioni al Codice della strada, il sequestro amministrativo di tre veicoli e il ritiro di nove documenti di circolazione
27/2/2021
Gli agenti del Commissariato di Pubblica sicurezza di Olbia, dopo aver raccolto le testimonianze degli altri ragazzi presenti, hanno ricostruito l’esatta dinamica del fatto, individuato l’aggressore e accertato le responsabilità del ragazzo più grande
27/2/2021
Nei giorni scorsi, i Carabinieri della Stazione di Orotelli hanno sorpreso quattro giovani di età compresa tra i 21 e i 29 anni mentre, indossando delle maschere, si stavano intrattenendo davanti a un bar di Corso Vittorio Emanuele III non rispettando il divieto di assembramento nei luoghi pubblici
27/2/2021
I Carabinieri della Stazione di Irgoli hanno denunciato in stato di libertà un giovane che, infastidito dai rumori provocati dal vicino in stato di ebrezza, lo ha aggredito procurandogli lievi lesioni al volto
27/2/2021
Denunciati in stato di libertà un 66enne e un 87enne della provincia di Napoli, che hanno incassato la vendita di una consolle senza poi inviarla, e un 20enne napoletano che ha inviato al contraente un tagliando assicurativo falso per la polizza dell’autovettura


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2021 Mediatica SRL - Alghero (SS)