Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariCronacaSanità › «Nuove energie per il Pronto soccorso»
Red 9 dicembre 2019
L´Azienda ospedaliero universitaria di Sassari assume undici medici a tempo indeterminato. Si tratta di vincitori di concorso che, in parte, erano già in forza al pronto soccorso sassarese con un contratto a tempo determinato, mentre per altri è la prima assunzione
«Nuove energie per il Pronto soccorso»


SASSARI – La loro assunzione consentirà, dal punto di vista del personale, una maggiore stabilità alla struttura complessa di Medicina d'Urgenza-pronto soccorso-Obi dell'Azienda ospedaliero universitaria di Sassari. Sono gli undici medici di medicina di accettazione e urgenza che, questa mattina (lunedì), sono stati assunti a tempo indeterminato dall'azienda di Viale San Pietro. In otto, oggi, hanno siglato il contratto di assunzione. Si tratta di vincitori di concorso che, in parte, erano già in forza al Pronto soccorso sassarese con un contratto a tempo determinato, mentre per altri è la prima assunzione nell'azienda sassarese.

Questa mattina, nell'aula “Michele Piras” del Santissima Annunziata, il direttore generale Nicolò Orrù, il direttore sanitario Bruno Contu ed il direttore del Pronto soccorso Mario Oppes hanno ricevuto i neoassunti, che hanno un'età media di trentacinque anni. «Siete una risorsa importante per l'Azienda e per l'ospedale – ha dichiarato Orrù – perché il vostro lavoro rappresenta, da subito, l'immagine dell'azienda. Il vostro ruolo è fondamentale per garantire maggiore appropriatezza nei ricoveri, per non creare sovraffollamento nei reparto. Di recente abbiamo introdotto la figura del bed manager che potrà dare un contributo in questo senso e i primi dati a nostra disposizione sono incoraggianti».

«C'è un progetto per ristrutturare il pronto soccorso – ha aggiunto Contu – che consentirà di dare una nuova organizzazione alla struttura, con la realizzazione di tre nuove aree più funzionali». Intanto, a dare un contributo per una migliore gestione dei pazienti è l'arrivo previsto di una trentina di nuovo barelle che serviranno il Pronto soccorso e i vari reparti. «Si tratta di una dotazione di rilievo – ha detto ancora il direttore sanitario – che siamo riusciti ad acquistare in tempi rapidi e che a breve saranno messe a disposizione del reparto». «Un ringraziamento va alla Direzione per aver mantenuto gli impegni – ha chiuso Oppes – e queste assunzioni sono una iniezione di energie nuove, indispensabili per far decollare il Pronto soccorso che vuole rinnovarsi e innovarsi». La struttura di pronto soccorso ed Obi adesso potrà contare, oltre al direttore, su un organico di ventidue medici.
Commenti
16:13
«Per poter vedere un medico con il servizio sanitario nazionale dopo quasi 4 giorni , ci sono volute 120 chiamate, parecchi tentativi on line, una sveglia di prima mattina, e ancora due biglietti del bus e quaranta minuti di attesa», questo l´allarme lanciato da Francesco Mattana, rappresentante in Sardegna dell´associazione AltroConsumo
21/1/2020 video
Le drammatiche condizioni in cui versa la sanità ad Alghero con il protrarsi della chiusura delle sale operatorie dell´ospedale Marino e le inefficienze conclamate di molti servizi, al centro della mozione presentata nella seduta di lunedì in consiglio comunale (era agli atti da ottobre). Ad illustrarla, a nome dell'intera minoranza, il consigliere ed ex sindaco Mario Bruno. Si tratta di un passaggio fortemente voluto ed atteso anche dal comitato a difesa del "Marino". Nella prossima seduta si aprirà la discussione. Su Alguer.it le immagini dall´aula di via Columbano.
21/1/2020
Interventi cranici e spinali: un nuovo macchinario proietta nel futuro il Mater Olbia Hospital. La nuova TAC intraoperatoria si avvale di un avanzato sistema di navigazione chirurgica che consente al neurochirurgo di vedere “al di là” dei propri occhi. Si parla di un investimento di 1 milione di euro
20/1/2020
Venerdì 24 gennaio, nelle sale della Camera di commercio di Sassari, è in programma il corso-convegno sulle “Prospettive immunologiche in onco-ematologia” dell'Azienda ospedaliero universitaria di Sassari
20/1/2020
Il progetto “Picc Center – Accessi venosi”, coinvolge direttamente Medici e Infermieri della unità operativa di Anestesia e che punta a formare e uniformare i comportamenti di gestione degli accessi venosi
Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)