Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresPoliticaPolitica › Consorzio industriale, Wheeler pronto alle barricate
Cor 15 novembre 2019
Consorzio industriale, Wheeler pronto alle barricate
Frattura istituzionale tra le città di Porto Torres, Alghero e Sassari dopo la nomina di Alberto Zanetti alla guida della società partecipata del Consorzio Industriale Provinciale


PORTO TORRES - Il sindaco di Porto Torres Sean Wheeler ha inviato una lettera al sindaco di Sassari Gian Vittorio Campus, al sindaco di Alghero Mario Conoci e all'amministratore straordinario della Provincia Pietro Fois, quali membri dell'assemblea generale del Consorzio industriale provinciale di Sassari. Per martedì 19 novembre alle 9.30 è stata convocata l'assemblea generale del Consorzio, tra i punti all'ordine del giorno anche l'elezione del presidente.

«L'attuale normativa affida al Consorzio importanti funzioni, volte a favorire lo sviluppo e la valorizzazione delle imprese industriali – scrive il sindaco Wheeler - i quattro enti pubblici che fanno parte del Cips sono quindi chiamati a lavorare congiuntamente, in un'ottica di leale e duratura collaborazione. Recentemente la stampa ha anticipato all'opinione pubblica i nomi dei nuovi vertici sia di ASA, sia del Consorzio. Nel primo caso, la guida della società partecipata è andata al delegato della Provincia di Sassari Alberto Zanetti (algherese, quota Riformatori Sardi)»; nel caso del Cips, invece, è il Comune di Sassari a indicare Valerio Scanu quale successore dell'attuale presidente Pasquale Taula. «Non ho motivo di dubitare che anche questa seconda anticipazione potrà presto avverarsi».

«Se questa mia affermazione dovesse trovare conferma – continua il sindaco - non esito ad esprimere il mio totale disappunto e ad annunciare ogni possibile azione di protesta da parte del Comune di Porto Torres. Ho infatti sempre operato nella massima trasparenza, cercando allo stesso tempo una continua e cordiale interlocuzione con gli altri colleghi amministratori, volta al perseguimento del bene collettivo e di una giusta crescita del nostro territorio. Non posso quindi tacere quanto avvenuto in questi mesi in relazione alla nuova governance del Consorzio. Più volte ho infatti cercato di stimolare il dibattito interno con gli altri colleghi e più volte ho chiesto un incontro per parlare di piani e progetti. L'unica risposta è arrivata, indirettamente, tramite le notizie di stampa: sostanzialmente l'accordo tra il Comune di Sassari e di Alghero e la Provincia sulle nomine ai vertici del Cips e di ASA».

«Queste scelte non hanno evidentemente tenuto conto di Porto Torres e dell'immensa linfa vitale fornita quotidianamente al Consorzio, che riceve da Porto Torres il 95 per cento delle sue entrate. Anche da un punto di vista dell'estensione geografica è sempre Porto Torres a fornire il maggiore apporto percentuale, essendo quest'ultimo composto per circa il 90 per cento dal territorio comunale. È quindi il Comune di Porto Torres a beneficiare o risentire direttamente delle scelte compiute dal Consorzio, sia in termini ambientali, sia in termini occupazionali».

«Per tali motivi ritengo ragionevole affermare che la scelta relativa al prossimo presidente del Cips debba ricadere sull'attuale delegato del Comune di Porto Torres. Claudio Pecorari ha infatti maturato competenze specifiche, inoltre ben conosce i progetti e i meccanismi del Consorzio, avendo fatto parte del Cda negli ultimi cinque anni». «In assenza di accoglimento della mia richiesta – conclude il sindaco - mi riservo di intraprendere ulteriori azioni di dissenso, mirate a garantire a Porto Torres e ai suoi cittadini la giusta rappresentanza».
Commenti
1/7/2020
La scelta delle immagini realizzate per lo uno spot turistico della città di Alghero al centro di enormi polemiche. «Incredibile, ci sarebbe da chiedere i danni». Critiche da cittadini, imprenditori e politici
2/7/2020 video
«E' un anno di nulla. Un anno di immobilismo totale, va male anche la gestione ordinaria della città». Pietro Sartore porta ad esempio tre cavalli di battaglia elettorali completamente disattesi nei fatti dall'Amministrazione Conoci: gestione posidonia, abbandono del Cra di Fertilia e chiusura della Step. «Se non s'inverte presto la situazione c'è il rischio in autunno di macelleria sociale». Le sue parole
1/7/2020 video
«Immobili su tutto, cittadini davvero preoccupati». L´Amministrazione comunale di Alghero evita di fare la conferenza stampa al primo anno di mandato, allora ci pensano i consiglieri di minoranza. Il titolo è eloquente: un anno di immobilismo. Le parole di Gabriella Esposito e Valdo Di Nolfo
30/6/2020
Gruppi consiliari di opposizione compatti come non mai per criticare la scelta dell’’Amministrazione comunale guidata da Mario Conoci di ripristinare i vecchi Consigli di amministrazione per le partecipate. Lievitano i costi della politica in un momento decisamente delicato per la città
8:21
I sindaci hanno certificato il buon lavoro svolto dall’Unione, nonostante i tagli effettuati dalla Giunta regionale rispetto allo scorso anno. L’equilibrio di bilancio ha fatto si che i progetti attuati o in cantiere procedano quasi tutti come da programma, facendo un uso oculato delle risorse e garantendo la piena funzionalità dei servizi
1/7/2020 video
Il capogruppo del Partito democratico in Consiglio comunale ad Alghero, Mimmo Pirisi, sottolinea la responsabile opposizione portata avanti in città dai gruppi di Centrosinistra sempre più uniti e forti al cospetto di un´Amministrazione troppo carente e deficitaria su più fronti. Le sue parole
1/7/2020
Ad annunciare la nomina del 40enne consigliere regionale a nuovo commissario provinciale del partito è il deputato Eugenio Zoffili, commissario regionale della Lega Sardegna per Salvini premier


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)