Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaServizi › «Reddito di libertà, si a misure attuative»
Red 18 dicembre 2019
«Reddito di libertà, si a misure attuative»
La Giunta regionale, su proposta dell’assessore dell’Igiene, della sanità e dell’assistenza sociale Mario Nieddu, nel corso dell’ultima seduta, ha approvato in via definitiva le misure attuative del Reddito di libertà per le donne vittime di violenza, per l’anno 2019


CAGLIARI - La Giunta regionale, su proposta dell’assessore dell’Igiene, della sanità e dell’assistenza sociale Mario Nieddu, nel corso dell’ultima seduta, ha approvato in via definitiva le misure attuative del Reddito di libertà per le donne vittime di violenza, per l’anno 2019. «Le condizioni di povertà e dipendenza economica, soprattutto in presenza di figli minori – precisa Nieddu – possono costituire ostacoli che rischiano di incatenare le donne al circuito della violenza. Attraverso il sostegno economico e l’inserimento in programmi personalizzati, orientati alla formazione e al lavoro, le vittime possono iniziare un nuovo percorso e affrancarsi da una vita di abusi».

Tra i provvedimenti indicati nella delibera, l’assegnazione delle risorse (300mila euro) ai Comuni che già ospitano i centri antiviolenza (Olbia, Sassari, Cagliari, Nuoro ed Oristano), mentre l’attuazione della misura in tutte le sue fasi (dalla ricognizione del fabbisogno, alla redazione dei progetti personalizzati, nonché il loro monitoraggio e rendicontazione) è affidata agli Ambiti Plus. Il sussidio economico mensile sarà determinato a seconda dei casi.

«Si parte da un minimo di 780euro per le donne sole – precisa l'assessore della Sanità – e l’importo varierà in presenza di figli o disabilità a carico del genitore o del minore. La durata del Reddito di libertà, così come dei piani personalizzati, è determinata in fase di progettazione e va da un minimo di dodici a un massimo di trentasei mesi». In Italia, sono circa 500mila le donne vittime di violenza. «La rete regionale di protezione – conclude l’esponente della Giunta Solinas – è pienamente operativa. Abbiamo rifinanziato i centri antiviolenza e le case d’accoglienza con 1,5milioni di euro e proseguiamo sulla strada tracciata dando nuovo impulso a uno strumento importante nella lotta alla violenza di genere».

Nella foto: l'assessore regionale Mario Nieddu
Commenti
Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)