Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresEconomiaLavoro › Futuro energetico della Sardegna: incontro al Mise
Red 30 gennaio 2020
Futuro energetico della Sardegna: incontro al Mise
«Si decide domani, al Ministero, il futuro energetico ed occupazionale dei sardi, il proseguo o meno del funzionamento a carbone della centrale Ep Fiumesanto e della centrale Enel-Grazia Deledda nel Sulcis», annuncia Franco Peana. della Segreteria regionale Sardegna della Cisal FederEnergia


PORTO TORRES - «Si decide domani, al Ministero, il futuro energetico ed occupazionale dei sardi, il proseguo o meno del funzionamento a carbone della centrale Ep Fiumesanto e della centrale Enel-Grazia Deledda nel Sulcis». Ad annunciare l'incontro romano di venerdì 31 gennaio al Mise è Franco Peana. della Segreteria regionale Sardegna della Cisal FederEnergia. Parti sociali, amministrazioni, associazioni si confronteranno per la seconda volta sul tema, nonostante permangano una serie di incognite.

«Come Cisal FederEnergia – prosegue Peana - crediamo vi siano una serie criticità, poiché la dismissione delle centrali a carbone passa per l'impego e l'approvvigionamento di altri combustibili, quali il gas ad esempio, ma siamo ancora lontani dal poter produrre energia elettrica con il gas in Sardegna. Non ci troviamo neanche nella condizione di poter percorrere la strada delle biomasse, investimenti e costi di produzione sostenuti sono un deterrente, bisognerà convincere le imprese produttrici ad esporsi finanziariamente, visto che non esiste nessun meccanismo virtuoso per incentivare questa modalità di produzione dell'energia elettrica».

«Restano il cavo da realizzare e gli storage ancora in via di sperimentazione, quindi poche certezze e ancora meno garanzie di autonomia dal punto di vista energetico per i Sardi, abitanti di un isola, che non possono rischiare il blackout elettrico ed occupazionale. Il futuro dei sardi e di quella industria che ancora resiste, poca per dire il vero, è legato alle decisioni che a breve verranno prese», conclude il rappresentante della Segreteria regionale Sardegna della Cisal FederEnergia.

Nella foto: l'ingresso del Mise
8:18
La deputata del Movimento 5 stelle Mara Lapia chiede alla Regione autonoma della Sardegna ed all´Ats di «stabilizzare gli operatori del Laboratorio del San Francesco utilizzati nell´emergenza Covid-19 e, a fine mese, scaricati dall´Assl»
13:27
Saranno coinvolti 8036 dipendenti, 540 solo in Sardegna. Nell’isola i lavoratori dei tre ipermercati: Cagliari Marconi 203, Sassari 158 e Olbia 158. L´accordo non si applicherà a Cagliari Santa Gilla poiché già passato a Conad Sardegna
7:17
«In Sardegna esistono posti di lavoro dove, ogni giorno da quando è iniziata l’emergenza, centinaia di persone condividono l’aria, gli spazi e in alcuni casi gli strumenti di lavoro. Sono i luoghi di lavoro rimasti aperti: fabbriche, call center, uffici pubblici, grandi esercizi commerciali, farmacie», sottolineano gli esponenti del Gruppo Progressisti in Consiglio regionale
3/4/2020
Lo ha dichiarato l’assessore regionale del Lavoro, formazione e cooperazione sociale Alessandra Zedda, comunicando che oggi, sarà pubblicato sul sito SardegnaLavoro l’Avviso contenente le specifiche per la presentazione, da parte dei datori di lavoro o loro delegati, delle domande per l’attivazione della cassa integrazione in deroga, il cui invio potrà essere effettuato per via telematica dalle 9 di mercoledì 8 aprile
2/4/2020
«Tuteliamo i lavoratori stagionali aeroportuali e non solo, esclusi dalla indennità del Cura Italia. Subito mille euro a chi si trova in difficoltà», chiede il deputato di Fratelli d´Italia Salvatore Deidda
2/4/2020
«Il sistema industriale della nostra Isola deve trovare il modo di fare squadra mettendo in atto strumenti di compensazione dei vari interessi e innescando virtuosi meccanismi di collaborazione, grazie ai quali uscire tutti prima e meglio da questo difficile momento derivato dall’emergenza del CoronaVirus», dichiara l’assessore regionale dell’Industria


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)