Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaCommercio › «Nessuno sgravio per le imprese algheresi»
Cor 7 ottobre 2020
«Nessuno sgravio per le imprese algheresi»
l’ennesima prova di incapacità amministrative e stavolta a farne le spese sono le imprese. L’unica nota positiva è il silenzio imbarazzato del Sindaco e della maggioranza che hanno pensato bene di non comunicare ai cittadini il loro “massimo sforzo”


ALGHERO - «A differenza di ciò che hanno fatto altre amministrazioni nel resto d’Italia e anche in Sardegna, la Giunta Sardo leghista guidata dal sindaco Conoci non ha voluto concedere una drastica riduzione della Tari per le attività produttive che operano nel Comune di Alghero. La richiesta di aiuto delle attività, anche oggi ribadita dai vertici della Confcommercio algherese non è stata ascoltata. Dopo aver in precedenza aumentato le tariffe per le utenze domestiche per compensare una diminuzione per le non domestiche, l’unica altra idea che è venuta ai nostri amministratori, per venire incontro a quelle attività che più di altre avevano sofferto a causa della chiusura e di una stagione turistica molto inferiore agli anni scorsi, è stata una semplice delibera di slittamento dei termini di pagamento».

Arriva il commento dei consiglieri Gabriella Esposito, Pietro Sartore, Mario Bruno, Raimondo Cacciotto, Ornella Piras, Valdo Di Nolfo e Mimmo Pirisi che recependo il grido di aiuto lanciato dalle imprese cittadina attraverso il massimo rappresentante locale della Confcommercio, Massimo Cadeddu, sottolineano gli sforzi insufficienti compiuti dall'amministrazione algherese nei confronti delle imprese. Evidentemente per gli attuali amministratori le aziende cittadine non stanno affrontando una delle crisi peggiori della storia, perché se così non fosse in questi mesi avrebbero lavorato per trovare soluzioni ben più incisive di un semplice spostamento delle scadenze. Così, mentre l’assessore allo sviluppo economico si disinteressa sempre di più, non preoccupandosi neppure di partecipare fisicamente ai consigli comunali, in quanto “impegnata” a Catania a manifestare per Salvini, le aziende, che lei e tutta l’amministrazione dovrebbero tutelare, si trovano sempre più in sofferenza.

«Sia chiaro che si tratta di una scelta politica perché le risorse si sarebbero potute trovare, a partire dai milioni di euro entrati nelle casse grazie alla lotta all’evasione fatta dalla precedente amministrazione oppure grazie alla rinegoziazione dei mutui concessa dal governo che ha lasciato nelle casse comunali oltre un milione di euro. Per non parlare del fatto che per la sua incapacità l’amministrazione è stata obbligata a utilizzare fondi di bilancio per le scuole avendo bucato un bando del Ministero con il quale sarebbero arrivati gratis in Alghero 230mila euro per gli edifici scolastici. Assistiamo dunque all’ennesima prova di incapacità amministrative e stavolta a farne le spese sono le imprese. L’unica nota positiva è il silenzio imbarazzato del Sindaco e della maggioranza che hanno pensato bene di non comunicare ai cittadini il loro “massimo sforzo”» concludono i consiglieri comunali Esposito, Sartore, Bruno, Cacciotto, Piras, Di Nolfo e Pirisi.
Commenti
7:05
Nell´Isola, le imprese con più di tre addetti sono circa 23.500 e impiegano quasi 188mila occupati. Già prima della nuova emergenza autunnale, il 48,8percento di queste aveva indicato una difficoltà di tenuta della propria attività a seguito della crisi sanitaria
23:29
La Giunta comunale ha deliberato la proroga per i suoli pubblici a giovedì 31 dicembre per chi intende continuare ad avere gli spazi concessi in estate e scadenti domani. La proroga subordinata alla comunicazione Pec e all´effettivo utilizzo
29/10/2020
Prorogate le occupazioni di suolo pubblico per gli esercizi pubblici fino al 15 gennaio 2021 su marciapiedi, piazze, slarghi o aree assimilabili pedonali, parcheggi liberi e l’esonero dalla tassa di occupazione di spazi e aree pubbliche è prorogato fino a giovedì 31 dicembre. Lo ha stabilito il sindaco di Sassari Gian Vittorio Campus, con un´ordinanza firmata ieri


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)