Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizienuoroCronacaSicurezza › Questura Nuoro: i numeri del 2020
Red 31 dicembre 2020
Questura Nuoro: i numeri del 2020
La Questura di Nuoro ha reso noti i dati dei reati nel territorio controllato, confrontandoli con quelli degli ultimi due anni


NUORO – La Questura di Nuoro ha reso noti i dati dei reati nel territorio controllato, confrontandoli con quelli degli ultimi due anni. Un 2020 non semplice, per le note vicende sanitarie, che ha visto le persone uscire meno ma, non per questo, effettuare meno reati. Per esempio, durante i periodi di convivenza forzata e prolungata, si era paventato il possibile incremento delle “violenze di genere”. Per questo, la Questura ha implementato l’attività di prevenzione e sensibilizzazione, anche con la campagna “ Questo non è amore”, finalizzata a dare informazioni a donne che dovessero trovarsi in situazioni di rischio. Inoltre, l'attività è operativamente supportata dalla codificazione di “ bestes practices” da parte della Polizia di Stato, confluite nell’apposito protocollo “Eva-Esame delle violenze agite”, che consente agli equipaggi di Squadra Volanti della Questura e dei Commissariati di Pubblica sicurezza di gestire gli interventi, attraverso l’elaborazione di una “Processing card” composta di schede (chek-list), che permettono di ricostruire i fatti in modo completo e accurato, che i poliziotti devono compilare e inserire negli archivi informatici, anche quando intervengono per segnalazioni ”generiche”, tipo lite in famiglia.

Da questo archivio, la Sala Operativa delle Volanti può trarre informazioni essenziali, anche a distanza di molto tempo quando succede di inviare nuovamente una Volante sul posto: informazioni su chi ha richiesto l’intervento, sull’eventuale presenza di armi nell’abitazione, su eventuali precedenti di Polizia a carico delle persone coinvolte, utili per tutelare al meglio sia la vittima, sia gli operatori. Infatti, le schede, contenendo anche l’indicazione di fatti minori (i cosiddetti “reati spia”), rilevati in precedenti accessi, possono indirizzare al meglio l’operatore, anche di fronte a una minimizzazione degli accadimenti attuato poi dalla vittima. Queste attività hanno premesso di denunciare in stato di libertà undici persone per maltrattamenti in famiglia. Inoltre, c'è stato un arresto in flagranza, con la conseguente misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa. Nel 2020, in ambito provinciale sono stati operati trentasette interventi per lite in famiglia, con relativa compilazione di Check-list Eva. La tutela delle vittime non si esaurisce sul piano repressivo della condotta dello stalker e del maltrattante, ma contempla anche la misura preventiva dell’ammonimento, provvedimento amministrativo del questore, e che ha la finalità di scoraggiare, e quindi prevenire, nel contesto delle relazioni affettive e sentimentali, atteggiamenti violenti o comunque contrari alla legge i quali (se non integrano, ancora, un reato contro la persona o il patrimonio) potrebbero preludere alla commissione di reati più gravi. Gli ammonimenti del 2020 (diciotto) sono, complessivamente diminuiti rispetto al 2019 (quando erano trentasette), ma aumentati rispetto al 2018 (dodici).

Più in generale, nel corso dell'anno che va a concludersi, si è registrata, sul piano complessivo, una flessione della commissione di reati nel Nuorese: 2605 quest'anno, contro i 3671 del 2019 e i 3673 del 2018. Rispetto all'anno precedente, restano uguali gli omicidi (due) e raddoppiano i tentati omicidi (da tre a sei), crescono le rapine (da 14 a 15), le estorsioni (36-40), l'abigeato (25-27),
ma calano gli atti persecutori (da 85 a 52), i maltrattamenti in famiglia (94-72), le tentate rapine (8-5), i i furti (1280-905) e i furti in abitazione (234-39), gli attentati dinamitardi (4-2), incendiari (129-84) ed esplosivi (11-9), l'uccisione di animali (10-6), le lesioni dolose (195-155), le percosse (64-33), le minacce (432-304), le truffe e le frodi informatiche (951-763). In materia di reati relativi agli stupefacenti, si contano 123 reati (contro i 150 dell'anno scorso), produzione e spaccio (36 contro 39) e spaccio (43 contro 78).
Commenti
14:34
Lo ha deciso la Giunta regionale su proposta dell’Assessore della Programmazione e del Bilancio Giuseppe Fasolino, con una delibera che definisce i criteri per l´individuazione degli uffici giudiziari di Primo livello
27/2/2021
Si va verso la nomina del nuovo comandante della Compagnia barracellare. Sabato 6 marzo il primo step, con la terna di nomi da proporre al Consiglio comunale. Il commento dell´assessore comunale con delega alla Compagnia barracellare Andrea Montis


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2021 Mediatica SRL - Alghero (SS)