Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieportotorresPoliticaDisservizi › «No alla chiusura dell´Abap Porto Torres»
Red 16 gennaio 2021
«No alla chiusura dell´Abap Porto Torres»
Il deputato sardo di Fratelli d´Italia Salvatore Deidda ha presentato un’interrogazione parlamentare al Governo e al ministro competente per scongiurare la chiusura della sede operativa della sede operativa della Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Sassari e Nuoro


PORTO TORRES - Il deputato sardo di Fratelli d'Italia Salvatore Deidda ha presentato un’interrogazione parlamentare al Governo e al ministro competente per scongiurare la chiusura della sede operativa dell'Abap di Porto Torres. «In passato, la sede della Soprintendenza di Porto Torres è arrivata sino a cinquanta funzionari, ma da li a chiuderla trovo sia veramente ingiusto. Lo Stato non può ragionare come un privato, chiudere e abbandonare presidi che per altro hanno prodotto risultati», dichiara Deidda, che si fa portavoce in Parlamento contro la chiusura della sede operativa della Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Sassari e Nuoro, situata a Porto Torres, istituita con apposito decreto ministeriale nel 1992 e operativa dal 1978;

«L'importanza dell'apertura della sede fu determinata e giustificata dalla rilevanza del patrimonio storico e archeologico del territorio turritano a partire dal periodo romanico, con importanti testimonianze che meritavano e ancora oggi maggiormente, un’ulteriore valorizzazione. I continui tagli ai servizi della Pubblica amministrazione e soprattutto nell'ambito della cultura – sottolinea Deidda - incidono negativamente nelle possibilità di occupazione professionale per gli studenti o i professionisti già formati dalle nostre Istituzioni di Sassari e in Sardegna».

«Tale decisione significa la cancellazione di un altro pezzo della Pubblica amministrazione dalla città, dopo gli uffici della Dogana, del Consorzio industriale provinciale (ex Asi), dell’Autorità portuale e del giudice di pace. Al ministro chiediamo inoltre il futuro e la destinazione dei tecnici della Ales-Arte lavoro e servizi spa, società in house del Ministero che, attualmente, svolge gli interventi di manutenzione e conservazione dei monumenti nell’area archeologica di Porto Torres con un investimento di circa 400mila euro all’anno», conclude il deputato di FdI

Nella foto: il deputato Salvatore Deidda
Commenti
4/3/2021
Il Comune di Porto Torres promuove intervento immediati di messa in sicurezza del portale. Sul luogo si sono recati il sindaco Massimo Mulas insieme all´assessore ai Servizi cimiteriali, Daniele Amato


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2021 Mediatica SRL - Alghero (SS)