Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziecagliariCronacaSicurezza › A Cagliari il Reggimento logistico Sassari
Red 1 novembre 2019
Con la consegna della Bandiera di guerra, che da oggi sventola nella Caserma “Attilio Mereu” si costituisce a Cagliari la pedina di supporto logistico della Brigata Sassari
A Cagliari il Reggimento logistico Sassari


CAGLIARI – Da oggi (venerdì), la gloriosa Bandiera di guerra del disciolto battaglione logistico “Cremona”, che fu a lungo di stanza in Sardegna durante il Secondo conflitto mondiale, sventolerà nella Caserma “Attilio Mereu”, sede del neocostituito Reggimento logistico “Sassari”, a Cagliari, e si unirà ai vessilli delle gloriose unità dei “Dimonios”. La costituzione e conseguente alimentazione del Reggimento, rientra nella più ampia trasformazione del supporto logistico delle forze operative dell’Esercito, e consentirà alla Brigata Sassari di avvalersi di un reparto che vedrà il suo implementarsi in fasi successive tali da consentire la piena operatività delle singole unità in fase di costituzione.

Questo, per disporre nell’Isola di un Reggimento in grado di garantire il supporto in qualsiasi situazione nell’ambito dei compiti assegnati alla Brigata Sassari. L’importante processo di sviluppo delle capacità della nuova Unità operativa, vedrà nei prossimi mesi una crescita costante e continua, con afflusso di personale e mezzi. Il provvedimento si inquadra nell’ambito delle cinque sfide dell’Esercito, che rappresentano le linee programmatiche di sviluppo dello Strumento terrestre, per disporre di una Forza armata pronta e moderna orientata ad affrontare gli impegni del futuro, e che verranno approfondite nel corso della Conferenza Esercito 2019.

Nell'occasione, che rappresenterà un utile forum da cui generare nuove idee per incentivare il processo di innovazione dell’Esercito, verranno analizzate secondo un approccio multidisciplinare ed attraverso delle sessioni tematiche di discussione e confronto, le cinque macroaree, “Personale”, “Addestramento”, “Capacità e sistemi”, “Infrastrutture” ed “Organizzazione”, in cui l’Esercito proseguirà nel suo continuo processo di innovazione. La Conferenza Esercito vedrà, nella sua fase conclusiva, la presentazione di varie linee di azione che scaturiranno dall’analisi delle sessioni tematiche, che integrate tra loro, costituiranno la road map da attuare nell’immediato futuro.
Commenti
© 2000-2019 Mediatica sas