Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariCronacaSanità › Diagnostica e radiologia: esperti a confronto
Red 17 settembre 2019
Diagnostica e radiologia: esperti a confronto
La Camera di commercio di Sassari ospiterà due corsi organizzati dall´Azienda ospedaliero universitaria su “Il torace, tra emergenza ed elezione” e “La dose e i protocolli”


SASSARI - Due corsi di formazione ed aggiornamento che metteranno a confronto tra loro specialisti di tutta Italia, medici radiologi, fisici, tecnici di radiologia medica ed infermieri, sui temi legati alla diagnostica per immagini ed alla radiologia interventistica. Sono stati organizzati per domani, mercoledì 18, e giovedì 19 settembre, alla Camera di commercio di Sassari dall'Azienda ospedaliero universitaria di Sassari, in collaborazione con la Società italiana di Radiologia medica e interventistica. L'obiettivo è, da una parte, mettere al centro dell'attenzione le patologie acute e croniche che possono interessare il torace e gli organi di questo distretto anatomico; dall'altra, la gestione degli aspetti procedurali e la gestione dei dati dosimetrici negli esami radiologici. I due corsi sono stati organizzati dall'Unità operativa complessa di Diagnostica per immagini 1 dell'Aou di Sassari, diretta da Stefano Profili, con la collaborazione della Fisica sanitaria dell'Ats Sardegna–Assl Sassari, diretta dal fisico Piergiorgio Marini dell'Ats Sardegna e la collaborazione dell'Unità operativa complessa di Diagnostica per immagini 2, diretta da Maurizio Conti (Aou Sassari).

Il primo corso, “Il torace, tra emergenza ed elezione” si svolgerà in due giornate, mercoledì e giovedì, e sarà diretto a medici radiologi. Verrà articolato in tre differenti sessioni, rispettivamente focalizzate sulle patologie acute, sulle pneumopatie infettive ed interstiziali e sulle neoplasie. Gli argomenti verranno trattati nel rispetto di una logica multidisciplinare e di confronto con gli specialisti coinvolti nei percorsi di diagnosi e cura. Senza tralasciare tuttavia aspetti specifici e fondamentali della diagnostica per immagini, come le modalità di impiego dei mezzi di contrasto nei diversi contesti clinici. Domani, l'avvio dei lavori è fissato per le 13 ed alle 14.30 si terrà la lettura magistrale del presidente della Sirm Roberto Grassi, su “Le isocrone e la rete dell’emergenza urgenza”. Giovedì, i lavori prenderanno il via alle 8.30 e alle 12 è prevista la lettura magistrale del magistrato Paolo Piras su “Le malattie polmonari in giurisprudenza”. Il programma prevede una serie di relazioni focalizzate ad illustrare lo stato dell'arte nello specifico settore. Il corso si propone di rivisitare il percorso diagnostico nelle varie patologie dalle indicazioni alla diagnosi, passando per la scelta delle tecniche di indagine, la selezione dei protocolli di studio, la descrizione della semeiotica radiologica. Inoltre, saranno considerate le più avanzate procedure di radiologia interventistica nel trattamento mini-invasivo endovascolare della aorta e percutaneo ablativo delle neoplasie polmonari.

Il secondo corso, “La dose e i protocolli”, in programma giovedì, in due sessioni, con inizio alle 8.30, sempre alla Camera di commercio, è indirizzato a fisici, tecnici di radiologia medica ed infermieri. La gestione della dose sia in ambito di diagnostica per immagini, sia nell’ambito della radiologia complementare rappresenta, infatti, un tema di grande interesse e responsabilità professionale. Durante il corso, sarà ribadita l'importanza della corretta gestione dei singoli esami diagnostici attraverso l’analisi dei protocolli più idonei, per ottenere la massima efficacia diagnostica con la minima dose erogata. Gli incontri hanno ottenuto il patrocinio dell'Ats Sardegna, dell'Ordine dei medici e odontoiatri della provincia di Sassari e della Camera di commercio. Per le iscrizioni, è necessario rivolgersi alla segreteria organizzativa curata dalla Mc relazioni pubbliche, nella sezione “Eventi” del sito dell'azienda.
Commenti
17:15
I decessi aumentano in seguito alle verifiche che hanno portato all´inserimento di un decesso avvenuto ad aprile e non conteggiato precedentemente. Nessun caso di positività registrato nelle ultime settantadue ore. E´ il dato aggiornato ad oggi in Sardegna dove, in totale, sono stati eseguiti 51.968 test. I pazienti ricoverati in ospedale sono in tutto quarantatre, di cui due in terapia intensiva
21:02
Si conferma al 3percento l´incidenza dei positivi nella popolazione sanitaria che ha effettuato lo screening. L´Azienda ospedaliero universitaria ha scelto di precisare la situazione contro dubbi e false notizie diffuse sui social network
25/5/2020
«Meno igienici, se non cambiati di frequente. Molto meglio lavarsi o igienizzarsi spesso le mani», dichiara il sindaco Settimo Nizzi, che annuncia di aver anticipato «di qualche giorno le aperture domenicali e festive delle attività: da oggi potranno osservare il loro normale orario e restare aperte già da domenica 30 maggio, così come il 2 giugno»
12:29
I consiglieri regionali del Partito democratico hanno presentato un documento sulla necessità che, con l´avvio della Fase 2, si provveda «con urgenza alla definizione di trattamento e accoglienza dei turisti asintomatici Covid-positivi, comunque costretti alla quarantena, e dei cittadini sardi che, nelle stesse condizioni, abitassero in case non idonee all´isolamento e sulla necessità di riorganizzazione di tutta la rete ospedaliera, nonché degli spazi e dei percorsi negli ospedali e nei pronto soccorso»
7:22
«La prevalenza dei positivi tra gli operatori è inferiore alla media nazionale. Vincenti le strategie adottate nel tempo», dichiarano dagli uffici dell´Azienda ospedaliero universitaria di Sassari
25/5/2020
All´incontro, organizzato nella Sala Angioy della Provincia di Sassari, il commissario dell´Azienda ospedaliero universitaria Giovanni Maria Soro ha illustrato le strategie per l´apertura graduale dei reparti e degli ambulatori
25/5/2020
«La ripresa delle attività svolte da questi centri – spiega l´assessore regionale della Sanità Mario Nieddu – è di grande importanza sia per gli utenti, sia per le loro famiglie. Lo stop, reso necessario per favorire l´isolamento e abbattere la circolazione del virus, ha inciso profondamente sulla qualità della vita delle persone, in particolare dei soggetti più fragili»


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)