Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaRegione › Emigrazione: Zedda a Saronno
Red 17 febbraio 2020
Emigrazione: Zedda a Saronno
L’assessore regionale del Lavoro e vicepresidente della Regione autonoma della Sardegna ha partecipato al convegno organizzato sabato in Lombardia dalla Federazione delle associazioni sarde in Italia


CAGLIARI - «Il diritto alla mobilità con collegamenti efficienti per l’Isola rappresenta una condizione essenziale e irrinunciabile anche per i nostri emigrati». Lo ha dichiarato l’assessore regionale del Lavoro e vicepresidente della Regione autonoma della Sardegna Alessandra Zedda, a margine del convegno organizzato dalla Federazione delle associazioni sarde in Italia, che si è tenuto sabato a Saronno.

All’incontro, al quale hanno partecipato gli emigrati sardi, esperti, imprenditori del turismo e dei trasporti e rappresentanti del Governo e del Parlamento, è stato affrontato il tema della continuità territoriale aerea e marittima, per il quale Zedda ha condiviso, in accordo con il presidente Christian Solinas, una soluzione concreta per il nuovo modello di collegamenti aerei, «che dovrà rappresentare un superamento di quello che per decenni è stato un blocco dello sviluppo e che può diventare sia lo strumento per dare effettività al diritto alla mobilità dei cittadini sardi, sia l'apertura delle nostre realtà imprenditoriali a nuovi consumatori e nuovi mercati». Per questo, prosegue l’esponente della Giunta Solinas, che ha spiegato che la proroga dell’attuale sistema di collegamento aereo sarà accordata a seguito della pubblicazione da parte della Regione del nuovo bando, «occorre un progetto coerente che garantisca rotte, frequenze e standard qualitativi elevati rimuovendo dall'immaginario collettivo l'idea di una Sardegna bella, ma inaccessibile».

Inoltre, la crisi di Air Italy ha aggravato l’emergenza già drammatica dei trasporti aerei e dell’occupazione, e ha preoccupato i tanti sardi che vivono fuori dall’Isola: sono circa 700mila quelli che abitano con le loro famiglie in Penisola e per questo sono particolarmente sensibili alla questione della continuità territoriale ed alla condizione di insularità della Sardegna. «Sono in gioco sia i diritti indispensabili, come quello alla mobilità dei sardi, sia le legittime aspettative delle nostre imprese di avere libero accesso ai mercati extraregionali», ha concluso l’assessore, assicurando il pieno sostegno della Giunta in questa direzione e sollecitando il Governo a fare la sua parte per garantire la continuità marittima.

Nella foto: un momento del convegno
Commenti
1/7/2020
Lo ha annunciato l’assessore regionale del Personale Valeria Satta, evidenziando il raggiungimento di un «importante obiettivo, realizzato al termine di un percorso condiviso anche con le organizzazioni sindacali»
1/7/2020
«Bisogna accelerare il percorso per mitigare gli svantaggi strutturali della Sardegna», ha dichiarato il governatore dell´Isola nel corso dell´audizione in videoconferenza con la Commissione Affari costituzionali del Senato
1/7/2020
E´ la proposta dei Progressisti per fronteggiare la crisi economica, ma soprattutto per cogliere quelle che Massimo Zedda, Gianfranco Agus, Maria Laura Caddeo, Laura Orrù, Antonio Più e Gianfranco Satta, considerano «le grandi opportunità del Mes e del Recovery fund»


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)