Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaSanità › Emergenza Covid: i sindacati convocano Nieddu
Red 24 ottobre 2020
Emergenza Covid: i sindacati convocano Nieddu
Vista «la gravissima situazione in cui è precipitata la Sardegna dopo l´estate», Uil Fpl, Cgil Fp e Cisl Fp hanno chiesto un incontro urgente all´assessore regionale alla Sanità Mario Nieddu e al direttore generale Marcello Tidore


CAGLIARI - «La gravissima situazione in cui è precipitata la Sardegna dopo l’estate, con un tasso di circolazione del virus Sars-Covid 19 mai riscontrato fino ad ora, imporrebbe un cambio di passo anche da parte delle Istituzioni della nostra Regione, cambio di passo che peraltro avrebbe dovuto vedere nel periodo di calma estivo un piano di intervento già pronto in vista della prevedibile seconda ondata autunnale. Non vorremo ritrovarci nella situazione che ha visto nella prima fase della pandemia in grave difficoltà anche le regioni più ricche d’Italia». L'allarme arriva dai sindacati Uil Fpl, Cgil Fp e Cisl Fp, che per discutere la situazione in atto hanno chiesto un incontro urgente all'assessore regionale alla Sanità Mario Nieddu e al direttore generale Marcello Tidore

«Ci rendiamo perfettamente conto delle difficoltà – si legge nella nota dei sindacati - ma se nella prima fase il personale ha risposto in modo adeguato, in emergenza e senza alcun piano pandemico, oggi, a distanza di mesi, e sapendo perfettamente che questo in corso sarebbe stato un periodo molto difficile dal punto di vista della gestione della pandemia, non è in alcun modo accettabile che ancora si proceda in carenza di personale, con scarsità di Dpi e di percorsi definiti. Non si era ancora riusciti a recuperare i ritardi nelle attività ordinarie ospedaliere, ne tantomeno quelle a livello territoriale, ora il rischio evidente è che ancora una volta si ricorra, in emergenza alla chiusura dell’attività ordinaria. Non è pensabile, ne accettabile il danno che si produrrebbe a carico di tutte le cittadine e cittadini sardi. Ora, crediamo sia chiaro a tutti che dovremo fare i conti ancora a lungo con la pandemia da Sars-Cov 2 e non possiamo smantellare unità operative ordinarie. Le previsioni normative ponevano in capo alle Regioni la responsabilità del reclutamento straordinario del personale, chiediamo pertanto di essere messi a conoscenza del piano straordinario di assunzioni, delle misure di tutela per la salute e sicurezza dei lavoratori previste dai protocolli interconfederali sulla sicurezza in relazione all’emergenza Covid 19».

«In particolare: situazione scorte Dpi e loro adeguatezza, separazione percorsi sporco pulito, anche negli ambienti accessibili al pubblico a tutela degli utenti oltre che dei lavoratori, aggiornamento dei Dvr, protocolli relativi alle procedure di tutela dei lavoratori fragili, screening e sorveglianza sanitaria del personale, monitoraggio delle unità di personale che contraggono il Covid – proseguono Roberta Gessa per FpCgil sarda, Massimo Cinus per Cisl FpSardegna e Fulvia Murru per Uil Fpl Sardegna che, oltre all'incontro, chiedono - quali azioni sono state o saranno a brevissimo, messe in campo per il reclutamento del personale, in particolare per le Unità ospedaliere di degenza, ma soprattutto per il potenziamento dei servizi territoriali, visto che la legge di riforma della Governance della Sanità sarda non fa nessun riferimento a tale potenziamento e le Usca da sole non sono in alcun modo in grado di gestire i pazienti al loro domicilio vista la crescita del contagio e l’evidente difficoltà anche ad utilizzare strumenti come la App Immuni, messa a disposizione dallo Stato».

Nella foto: l'assessore regionale Mario Nieddu
Commenti
9:15
«Dal polso che ho su ciò che accade sul territorio il numero dei positivi è ben più elevato rispetto ai dati che recentemente ci sono stati forniti dall’Amministrazione», dichiara il medico della Guardia medica Paola Correddu, che nei giorni scorsi ha partecipato come rappresentante dell´Associazione “Accabaura” alla Commissione Sanità del Comune di Alghero presieduta da Christian Mulas
17:30
Nessuna risposta all´interrogazione protocollata dai consiglieri comunali dei gruppi Futuro Comune, Per Alghero, Partito Democratico, Sinistra in Comune ormai lo scorso 22 ottobre. Ancora gravi problemi di comunicazione in città
17:05
Le vittime sono tre uomini e altrettante donne, di età comprese fra 65 e i 90 anni: tre residenti nella provincia del Sud Sardegna e uno, rispettivamente, nella Città metropolitana di Cagliari, nella provincia di Sassari e nella provincia di Oristano. 505 i nuovi casi registrati
21/11/2020
E´ il terzo ospite del Centro residenziale anziani di Alghero che muore nel giro di due settimane a causa del Covid-19, dopo il 78enne deceduto all´Ospedale Santissima Annunziata di Sassari e l´87enne al Civile di Alghero. Preoccupazione e sgomento tra lavoratori e ospiti della struttura
15:14
«L´attuale scenario ci ha costretto a trasferire il Reparto di Oncologia, una scelta che solo un mese fa ritenevamo potesse essere evitata. Non abbiamo, però, rinunciato a garantire ai pazienti le cure di cui hanno bisogno, mantenendo il servizio nelle stesse condizioni», spiega l´assessore regionale della Sanità Mario Nieddu
10:00
A dichiararlo è Giovanni Baldassarre Spano, in qualità di rappresentante dell´Associazione “Uniti contro la chiusura dell´Ospedale Marino”, che nei giorni scorsi ha partecipato alla seduta on-line della Commissione Sanità del Comune di Alghero presieduta da Christian Mulas
10:03
«L’attività del Servizio territoriale di igiene pubblica sarà inoltre rafforzato con la destinazione di tre nuovi medici per i prossimi sei mesi, indispensabili per far fronte all’aggravamento di attività causata dall’emergenza Covid», dichiara il presidente del Consiglio regionale Michele Pais
21/11/2020
«Continuano gli audit in Commissione», dichiara il presidente della Commissione Sanità Christian Mulas, capogruppo di Fratelli d´Italia nel Consiglio comunale di Alghero
20/11/2020
Fino a martedì 24 novembre, l’Azienda ospedaliero universitaria di Sassari, sul sito internet VaccinarsInSardegna, invita gli utenti a una riflessione sul fenomeno che può essere accentuato in questo periodo di emergenza Covid-19


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)