Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariPoliticaSanità › Selezione infermieri: Nursing up sveglia la Regione
Red 28 novembre 2020
Selezione infermieri: Nursing up sveglia la Regione
Alessandro Nasone e Andrea Farris, a nome della Segreteria provinciale del sindacato, ha inviato una lettera ai vertici della Regione autonoma della Sardegna per richiedere l´utilizzo della graduatoria del personale sanitario dell´Ats e l´autorizzazione ad avviare una nuova selezione di infermieri per l´Aou Sassari


SASSARI - «Il Sindacato Nursing up chiede un vostro sollecito intervento affinché venga sanata una volta per tutta una “stortura” burocratica che sta creando non pochi problemi all’Aou di Sassari , che ricordiamo è anche, insieme all’Ospedale Brotzu di Cagliari, Hub di secondo livello per la Regione Sardegna». Alessandro Nasone e Andrea Farris, a nome della Segreteria provinciale del sindacato, ha inviato una lettera ai vertici della Regione autonoma della Sardegna per richiedere l'utilizzo della graduatoria del personale sanitario dell'Ats e l'autorizzazione ad avviare una nuova selezione di infermieri per l'Aou Sassari.

«La situazione assistenziale all’interno dell’Aou di Sassari è ormai al limite del collasso, con reparti trasformati nel giro di pochissime ore in reparti Covid+; tutto ciò non ha fatto altro che portare alla luce, se ce ne fosse ancora la necessità, la gravissima carenza di Infermieri, di Oss e di altre professioni sanitarie. A questa carenza, nonostante gli sforzi, si è cercato di ovviare tramite assunzioni interinali per tamponare le falle che via via si creavano in ogni singolo reparto e che erano talmente indispensabili per evitare un collasso all’assistenza ai pazienti. La graduatoria degli infermieri dell’Aou è ormai usata e abusata e l’unica ancora in piedi è quella di Ats, all’interno della quale troviamo tantissimi professionisti che stanno, ormai da mesi, prestando servizio nei nostri reparti (tra cui Terapia intensiva, Pronto soccorso e Malattie infettive). Nelle ultime settimane, questi professionisti hanno ricevuto la chiamata di Ats, la quale nei suoi telegrammi si è “scordata” di inserire, fra le destinazioni possibili , anche l’Aou di Sassari. Ora – sottolineano i sindacalisti - la coperta è talmente corta, che sarebbe utile che le Aziende sarde evitino di rubarsi a vicenda personale e sarebbe cosa utile che Ats permettesse ad Aou di chiamare dalla sua graduatoria sia il personale che attualmente lavora nei propri reparti, ma anche ulteriore personale sanitario per garantire all’ospedale di riferimento del nord Sardegna di poter erogare un’assistenza sanitaria adeguata».

«Per troppo tempo l’Aou di Sassari, nonostante l’importanza che riveste nel panorama sanitario regionale, è stata messa ai margini delle decisioni regionali come fosse un ospedale destinato alla chiusura. La sensazione che vivono gli operatori all’interno dei reparti è quello di abbandono da parte delle Istituzioni locali e regionali, si vive alla giornata quasi rassegnati agli eventi che corrono ormai veloci. Il Sindacato infermieristico Nursing Up perciò vi chiede di intervenire immediatamente affinché l’Aou di Sassari sia autorizzata all’utilizzo delle graduatorie di Ats e Brotzu e nel brevissimo periodo sia autorizzata a bandire, essa stessa, una selezione per infermieri, Oss e per gli altri professionisti sanitari al fine di garantire ai propri pazienti un’assistenza adeguata ai pazienti che ogni giorno si rivolgono all’ospedale. Si chiede un vostro intervento affinché a queste “storture” burocratiche , soprattutto in epoca di pandemia e di emergenza continua, venga posta la parola fine altrimenti si assisterà al collasso di tanti reparti dell’Aou di Sassari a partire dal Pronto soccorso», concludono Nasone e Farris.
Commenti
17:32
Sono 468 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (quattro in meno rispetto al dato di ieri) e scendono dello stesso numero (- quattro) i pazienti in terapia intensiva, che sono ora quarantaquattro. Le persone in isolamento domiciliare sono 16.286. 329 i guariti nelle ultime ventiquattro ore
25/1/2021
Calano ancora i positivi ad Alghero. Rispetto a giovedì scorso 20 casi in meno, ma salgono i ricoveri. Nessuna novità invece dall´Ats sullo screening nelle scuole
16:02
«Chiediamo l´intervento immediato o siamo pronti a difendere l´Isola in ogni sede», dichiara il presidente della Regione autonoma della Sardegna Christian Solinas
25/1/2021
L'assessore regionale alla Sanità, il leghista Mario Nieddu, chiede la revoca dell'ordinanza che dispone la zona arancione, ma dal Ministero filtrano indiscrezioni poco rassicuranti. Tutti i dati spediti a Roma dalla Regione Sardegna
7:02
Secondo i dati presenti nella piattaforma regionale, ieri, le persone positive al Coronavirus erano 336, due in più rispetto a venerdì. Quindici i nuovi casi nelle ultime ventiquattro ore. I ricoverati salgono a ventiquattro
24/1/2021
Trenta posti in una superficie di 1300metri quadri nella Stecca bianca di Viale San Pietro, a Sassari. «Darà una risposta forte nella lotta contro il Coronavirus», dichiara il commissario straordinario dell´Aou Sassari Antonio Lorenzo Spano. «Rappresenta la sintesi degli sforzi assistenziali e consentirà agli anestesisti della nostra Scuola un´alta specializzazione», rilancia il direttore di Anestesia e rianimazione Pier Paolo Terragni
23/1/2021
«Anche nel nord Sardegna è opportuno vaccinare subito i volontari della Protezione civile e del 118 e tutte le categorie che sono in prima linea nell´emergenza sanitaria». E´ quanto chiede il consigliere regionale dei Progressisti Antonio Piu in un´interrogazione all´assessore alla Sanità
25/1/2021
Sabato mattina, il sindaco di Alghero Mario Conoci ha ricevuto negli uffici di Porta Terra il rappresentante territoriale dell´Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti Franco Santoro. L´Amministrazione comunale collabora con l´Uici
30/12/2020
496 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (due in meno rispetto al dato di ieri), mentre è di 44 (-1) il numero dei pazienti in terapia intensiva
29/12/2020
Sono stati 2.489 i test effettuati nelle ultime ventiquattro ore. Salgono di una unità sia il numero dei ricoverati in reparti non intensivi, sia in quelli intensivi. Duecento i nuovi guariti


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2021 Mediatica SRL - Alghero (SS)