Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaEconomiaAgricoltura › Apicultori sardi: bando da 2 milioni
S.A. 3 aprile 2021
Apicultori sardi: bando da 2 milioni
In Sardegna la produzione di miele ha subito un calo causato in prevalenza dalla siccità. Fino al 30 aprile prossimo gli apicoltori hanno la possibilità di partecipare al bando del Ministero delle Politiche Agricole


CAGLIARI - Fino al 30 aprile prossimo gli apicoltori hanno la possibilità di partecipare al bando del Ministero delle Politiche Agricole per il sostegno al comparto apistico. Le risorse messe in campo ammontano a 2 milioni di euro suddivisi in tre tipologie di progetti: ricerca e sperimentazione per il miglioramento della produzione (1,05 milioni di euro); composizione di prodotti assicurativi per la gestione sostenibile del rischio nel settore (300mila euro); promozione istituzionale finalizzata alla valorizzazione del miele come alimento naturale, attraverso la divulgazione di conoscenze sulle sue caratteristiche nutrizionali, scientifiche e organolettiche (600mila euro).

In Sardegna la produzione di miele ha subito un calo causato in prevalenza dalla siccità, che ha inciso sulla produzione del miele di agrumi che ha registrato una media produttiva estremamente bassa di 3-5 kg/alveare. Al mancato raccolto si è aggiunta la necessità su molti alveari di intervenire con la nutrizione di soccorso. Il dato emerge dagli studi effettuati dall’Osservatorio Nazionale Miele da cui si evince che il miele di corbezzolo ha invece registrato una buona produzione di miele di corbezzolo in quasi tutte le zone vocate della Sardegna con rese stimate sui 10-12 kg/alveare.

A livello nazionale la resa media per alveare, per le aziende professioniste che praticano nomadismo, è di circa 13 kg/alveare per le regioni del Nord e del Centro e di circa 25 kg/alveare per le regioni del Sud e delle Isole, per una resa media a livello nazionale di circa 18 kg/alveare. La produzione italiana di miele per l’annata apistica 2019 è stimata in circa 15.000 tonnel- late, ben al disotto di quella attesa (23.000 tonnellate) e del 31,8% inferiore alla produzione del 2018, nel quale si erano registrate 22.000 tonnellate Tutte le altre produzioni in Sardegna hanno registrato valori molto bassi.

«I dati negativi sulla produzione di miele in Sardegna ci confermano che è importante sostenere il comparto attrverso risorse economiche che possano dare nuova linfa. Ringrazio il Ministro Stefano Patuanelli e il collega Paolo Parentela per il suo instancabile lavoro in Commissione Agricoltura- spiega il deputato del MoVimento 5 Stelle Alberto Manca. Il supporto che viene garantito attraverso questo bando è di estrema importanza per il settore apistico sardo, per la produzione del miele, ingrediente alla base di numerosi prodotti tipici, tra questi anche il torrone che vogliamo rilanciare con il lavoro di creazione della Rete Nazionale Città del Torrone». L’Italia riconosce per legge l’apicoltura come attività di interesse nazionale utile per la conservazione dell’ambiente naturale, dell’ecosistema e dell’agricoltura. Nell’ultima Legge di Bilancio il settore apistico conterà su parte dei 10 milioni di euro dedicati alle filiere cosiddette minori.
Commenti
22:37
«Bene l´istituzione del Registro del latte ovino, come richiesto da Fratelli d´Italia», dichiara il parlamentare sardo Salvatore Deidda, dopo l´annuncio dei colleghi del Movimento 5 stelle Cadeddu e Cillis dell´avvio dei decreti
12/4/2021
In arrivo i decreti ministeriali sulle produzioni di latte di pecore e dei formaggi ovini in Sardegna. La comunicazione è del Centro Studi Agricoli


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2021 Mediatica SRL - Alghero (SS)