Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroAmbienteCultura › La Casa delle Arti progetto pilota. 486mila euro per l´idea-Marras
Cor 23 luglio 2019 video
L´ex Circolo Marinai, Combattenti e Reduci di Alghero inserito tra gli 8 progetti pilota regionali di rigenerazione urbana per farne «la Casa delle Arti, della Musica e del Design internazionale». Il progetto finanziato dall´assessorato alla Programmazione con 486.738,40 euro
La Casa delle Arti progetto pilota
486mila euro per l´idea-Marras


ALGHERO - L'ex Circolo Marinai, Combattenti e Reduci di Piazza Civica ad Alghero ottiene il via libera ufficiale per l'inserimento nel cosiddetto "Catalogo" degli immobili che ospiteranno i Progetti pilota di rigenerazione urbana. Approvata e pubblicata nei giorni scorsi dall'assessorato regionale alla Programmazione la graduatoria definitiva: 8 gli immobili ammessi in tutta la Sardegna, tra i quali la "Casa delle Arti" ideata dallo stilista algherese Antonio Marras e candidata nell'ottobre 2018 dall'Amministrazione comunale uscente. Il progetto fa centro in tutti i sensi, perchè interamente finanziato con circa mezzo milione di euro, nell’ambito della Strategia per una società inclusiva della Programmazione unitaria 2014-2020 (486.738,40 euro per l'esattezza).

La "Casa delle Arti" potrà così ospitare mostre permanenti e temporanee di artisti internazionali, incontri sistematici con artisti di caratura mondiale dell’arte contemporanea e del design, ma anche con scrittori, giornalisti, registi e attori teatrali, chef, professionisti dello spettacolo e della danza. E' anche previsto un laboratorio artistico di design, creazione allestimenti, mostre, eventi e prodotti aperto alla partecipazione di studenti e cittadini, la creazione di sale di ascolto della musica e di lettura. Insomma, nell'idea dello stilista i prestigiosi spazi del palazzo comunale saranno una vetrina aggiornata e dinamica per l’arte e le “industrie creative”, ma allo stesso tempo un luogo di ritrovo e formazione pensato col supporto del Liceo Artistico e dell'Accademia di Belle Arti.

Il finanziamento ammetteva interventi di recupero funzionale e riuso di vecchi immobili in collegamento con attività di animazione sociale e partecipazione collettiva, e sulla bontà dell'idea ci aveva da subito scommesso con convinzione l'ex sindaco Mario Bruno, ottenendo la prestigiosa firma dello stilista, in collaborazione con altri artisti internazionali legati ad Alghero ma soprattutto in stretta connessione con studenti e artisti locali. Per la nuova amministrazione guidata da Mario Conoci si tratta certamente di una bella eredità, importante e prestigiosa, in grado di cambiare volto alla struttura ma soprattutto coinvolgere giovani in attività artistiche e culturali: si tratterà adesso di perfezionare il progetto e procedere con l'affidamento dei lavori: l'iter, insomma, potrà partire. Se si considera che è prevista la riqualificazione della Sala consiliare e dei restanti spazi dell'immobile, l'intero Palazzo Comunale potrà presto ritornare ai fasti di un tempo.

Nelle foto: gli ingressi dell'ex Circolo Marinai, Combattenti e Reduci di Alghero
Commenti

19/11/2019
Il Ministro Dario Franceschini si fa forte delle ricadute positive e sottolinea come «il titolo abbia effetti concreti per sviluppo turistico e culturale delle città». Negli scorsi anni la partecipazione delle città di Nuoro e Alghero, poi sconfitte in finale
© 2000-2019 Mediatica sas