Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesassariCulturaUniversità › Padova e Sassari celebrano Mario Segni
Red 6 novembre 2019
Il Dipartimento di Giurisprudenza dell´Università degli studi di Sassari ed il Dipartimento di Diritto privato e critica del diritto dell´Università di Padova organizzano una giornata di studi dal titolo “I rapporti privati nella società civile”, nell´occasione dell´80esimo compleanno di Mario Segni
Padova e Sassari celebrano Mario Segni


SASSARI - Il Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università degli studi di Sassari ed il Dipartimento di Diritto privato e critica del diritto dell'Università di Padova organizzano una giornata di studi dal titolo “I rapporti privati nella società civile”, nell'occasione dell'80esimo compleanno di Mario Segni. La giornata di studi, curata dalle cattedre di Diritto civile dei corsi di laurea in Giurisprudenza di Sassari e di Padova, si svolgerà venerdì 8 novembre, nel Palazzo del Bo', a Padova, con il patrocinio del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati.

Dopo la laurea in Giurisprudenza all'Università di Sassari, si trasferì a Padova. Allievo ed assistente del civilista Luigi Carraro, fece ritorno a Sassari come professore incaricato di Diritto civile, nel 1973, vincendo poi il concorso per professore ordinario nel 1975. Da allora e fino al collocamento a riposo nel 2010, è stato titolare della cattedra di Diritto civile della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Sassari.

Figlio del presidente della Repubblica Antonio Segni, come suo padre cominciò a svolgere la sua attività politica nella Democrazia cristiana. Fu dapprima consigliere regionale, poi deputato nazionale (la prima volta nel 1976) ed europeo. Durante la sua carriera politica, diede vita a diverse esperienze parlamentari, dando vita a vari movimenti, come Alleanza democratica ed il Patto Segni. Presidenzialista, tenace difensore della Costituzione e della partecipazione attiva dei cittadini alle scelte politiche del Paese, è ancora impegnato per promuovere un ritorno al sistema elettorale maggioritario, nato dal referendum da lui stesso promosso.

Nella foto: Mario Segni
Commenti
© 2000-2019 Mediatica sas