Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroCronacaInquinamento › Goletta Verde conferma il bollino rosso a San Giovanni
Cor 3 agosto 2020
Goletta Verde conferma il bollino rosso a San Giovanni
Nuova conferma sulle acque di balneazione arriva da Goletta Verde. «Il mare della Sardegna si conferma complessivamente in buona salute, con 4 punti anomali sui 29 campionati». Tra questi bollino rosso per Alghero (che quest´anno vede il divieto permanente alla balneazione esteso ben oltre la foce del canalone), Quartu Sant'Elena e Valledoria


ALGHERO - Dei 29 punti monitorati sulla costa, 4 risultano oltre i limiti di legge. Di questi, 3 sono stati giudicati “fortemente inquinati” e 1 “inquinato”. Nel mirino ci sono sempre canali e foci, i principali veicoli con cui l’inquinamento microbiologico, causato da cattiva depurazione o scarichi illegali, arriva in mare. È questa in sintesi una fotografia scattata lungo le coste della Sardegna da un team di tecnici e volontari di Goletta Verde, la storica campagna di Legambiente dedicata al monitoraggio e all’informazione sullo stato di salute delle coste e delle acque italiane. A parlarne, nel corso di una conferenza stampa tenuta stamane a Cagliari,sono stati la direttrice di Legambiente Sardegna Marta Battaglia, la referente del Coordinamento Giovani Valentina Basciu, il dirigente regionale e Presidente del Circolo di Guspini Ruggero Ruggeri, il Responsabile scientifico Vincenzo Tiana.

Il monitoraggio delle acque della Sardegna è stato effettuato dal 14 al 22 luglio scorsi,da volontari e volontarie dell'associazione. I parametri indagati sono microbiologici (Enterococchi intestinali, Escherichia coli) e vengono considerati come “inquinati” i campioni in cui almeno uno dei due parametri supera il valore limite previsto dalla normativa sulle acque di balneazione vigente in Italia (Dlgs 116/2008 e decreto attuativo del 30 marzo 2010) e “fortemente inquinati” quelli in cui i limiti vengono superati per più del doppio del valore normativo.

Sono 5 i punti di costa sarda monitorati in nell’area della Città metropolitana di Cagliari, di questi due sono risultati “fortemente inquinati”, parliamo del punto alla foce del rio Foxi nell’omonima località a Quartu Sant’Elena e del punto in mare nei pressi di via Maiorca in località S’Oru e Mari sempre nel Comune di Quartu Sant’Elena. Nel caso del punto in spiaggia in località Cala Mosca nel comune di Cagliari,del punto in spiaggia di fronte la foce Rio, in località Solanas nel Comune di Sinnai e del punto in spiaggia a Santa Margherita di Pula di fronte al viale delle Pleiadi, i risultati sono “entro i limiti” di legge. Altri 4 punti sono stati invece campionati nella provincia di Oristano e risultano tutti “entro i limiti” di legge. Parliamo del punto sullo sbocco a mare del Comune di Arborea, del punto sulla foce del fiume Tirso, in località Torre Grande di Oristano, del punto sulla spiaggia in località S’Archittu nel Comune di Cuglieri, del punto sulla foce del fiume Temo in località Bosa Marina nel Comune di Bosa.

I 6 punti indagati in provincia di Nuoro, sono risultati tutti “entro i limiti” e sono: il punto sulla spiaggia di fronte lo stagno Li Cucutti nell’omonima località nel Comune di Budoni, il punto in spiaggia di fronte il rio Siniscola nel Comune di Siniscola, il punto sulla foce del fiume Cedrino in località Santa Maria nel Comune di Orosei, del punto in spiaggia di fronte la foce del rio Pelau in località spiaggia di Foddini nel Comune di Cardedu, il punto sulla spiaggia di Palmasera in località Cala Gonone nel Comune di Dorgali e il punto sulla spiaggia centrale di Santa Maria Navarrese nel Comune di Baunei. Nella provincia del Sud Sardegna i punti monitorati sono stati 4 e sono anche qui tutti “entro i limiti”. Sono il punto sulla spiaggia di Tuerredda nel Comune di Teulada, il punto alla foce del rio Mannu in località Portixeddu nel Comune di Buggerru, il punto in spiaggia Torre dei Corsari nel Comune di Arbus e il punto in spiaggia di fronte il fiume Flumendosa in località Porto Corallo nel Comune di Villaputzu.

Dei 10 punti campionati in provincia di Sassari, 1 è risultato “fortemente inquinato” e 1 “inquinato”. Parliamo rispettivamente del punto alla foce del corso d’acqua di via Garibaldi in località San Giovanni nel Comune di Alghero e del punto alla foce del rio Cuggiani in località San Pietro a Mare nel Comune di Valledoria. “Entro i limiti” i restanti otto punti, parliamo: del punto sulla spiaggia Rena Bianca nel Comune di Santa Teresa Gallura, del punto sulla spiaggia Caletta Est in località Cala Sabina nel Comune di Golfo Aranci, del punto in spiaggia in via Tramontana in località Pittulongu nel Comune di Olbia, del punto in spiaggia in località Cala D’Ambra nel Comune di San Teodoro, del punto ai Bastioni Cristoforo Colombo in località San Giovanni di Alghero, del punto in spiaggia in località Fertilia sempre nel Comune di Alghero, del punto sulla spiaggia Terzo Pettine in località Marina di Sorso nel Comune di Sorso e del punto sulla spiaggia Isola Rossa nell’omonima località nel Comune di Trinità d’Agultu.
Commenti
24/9/2020
Ecco la foto scattata questa mattina ad Alghero. Il Wwf chiede un piano urbanistico del sottosuolo capace di mitigare i cambiamenti climatici in atto. Carmelo Spada: «Bisogna subito mettere mano al sistema fognario della città»


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)