Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroCulturaLibri › Dall´altra parte del mare fa tappa a Putifigari
Red 19 agosto 2020
Dall´altra parte del mare fa tappa a Putifigari
Dopo l´apertura a Santa Maria La Palma, con il racconto della storia della borgata curato dall´Associazione Impegno rurale, questa sera, il festival si sposta a Putifigari, con due appuntamenti ospitati da Piazza Boyl


ALGHERO - Dopo l'apertura a Santa Maria La Palma, con il racconto della storia della borgata curato dall'Associazione Impegno rurale, oggi (mercoledì), il festival “Dall'altra parte del mare” si sposta a Putifigari, con due appuntamenti ospitati da Piazza Boyl. Alle 21, lo scrittore torinese Luca Bianchini converserà con Sonia Borsato del suo nuovo libro “Baci da Polignano”. Un romanzo in cui, dopo “Io che amo solo te” e “La cena di Natale”, torna a raccontare la “storia infinita” tanto amata dai suoi lettori. Tra panzerotti e lacrime, viaggi a Mykonos e tuffi all’alba, i suoi protagonisti pugliesi continuano a sbagliare senza imparare mai niente (ma questo è il bello dell’amore) sotto il cielo di una Polignano che ha sempre una luce unica ed inimitabile.

Bianchini è nato a Torino l'11 febbraio 1970 ed ama cucinare mentre scrive. Con “Mondadori” ha pubblicato i romanzi “Instant love” (2003), “Ti seguo ogni notte” (2004), la biografia di Eros Ramazzotti, “Eros-Lo giuro” (2005), “Se domani farà bel tempo” (2007), “Siamo solo amici” (2011), “Io che amo solo te” e “La cena di Natale di Io che amo solo te” (2013), da cui sono stati tratti due film di grande successo, “Dimmi che credi al destino” (2015), “Nessuno come noi” (2017), portato l'anno successivo sul grande schermo, e “So che un giorno tornerai” (2018). È una delle voci di “Mangiafuoco” su Rai Radio 1.

Seguirà, alle 22, “Remembering Aretha Franklin”, un omaggio alla regina del soul in parole, immagini e musica con Lalla Careddu (voce narrante) Rita Casiddu (cantante), Simone Sassu (piano), Peppino Anfossi (violino) e Stefano Quadu (videoproiezioni). Due voci, due donne che raccontano una storia al femminile di successi, fallimenti, violenze, abusi e rinascita. La narrazione di Careddu e la voce soul di Casiddu portano lo spettatore dentro la storia di una donna che ha segnato il mondo del soul, che ha attraversato la storia dei diritti civili, che ha imposto il suo nome e ha costretto tutti ad inchinarsi a quella che è universalmente riconosciuta come la regina del soul. Un racconto accompagnato da due valenti musicisti, Sassu ed Anfossi, illuminato dalla regia delle immagini di Quadu, con la regia di Paola Scanu. E' un omaggio intenso, profondo, con momenti in cui esplode la voglia di vivere, di riscatto di un’intera generazione di afroamericani, ma non solo.

Nella foto: Luca Bianchini
Commenti


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2021 Mediatica SRL - Alghero (SS)