Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaSanità › Sanità allo sfascio, liste d´attesa infinite
Cor 18 settembre 2020
Sanità allo sfascio, liste d´attesa infinite
«La Regione assuma specialisti a tempo e aumenti le ore, retribuendole, agli specialisti in organico, per far fronte a una situazione di liste d´attesa a dir poco vergognosa». Il grido d´allarme sempre più diffuso ad Alghero


ALGHERO - Da quale parte la si guardi, la sanità pubblica e l'offerta dei servizi sul territorio regionale, ma su quello di Alghero in particolare, presenta serie criticità e una pericolosa involuzione. Così si moltiplicano le denunce pubbliche. «La Regione assuma specialisti a tempo e aumenti le ore, retribuendole, agli specialisti in organico, per far fronte a una situazione di liste d'attesa a dir poco vergognosa». Lo chiedono i consiglieri della Lista Per Alghero, Mario Bruno, Gabriella Esposito e Pietro Sartore, rivolgendosi al Sindaco Mario Conoci perché faccia le giuste pressioni in Regione.

«Non si può accettare una sanità che costringe ad andare verso il privato, che guarda caso, visto che paghi, ti offre l'appuntamento anche per l’indomani. Dobbiamo dire basta!» Una dura denuncia dei consiglieri algheresi, i quali proseguono: «Lo Stato sociale è un diritto per tutti. E non tutti possono permettersi di pagare. Ci dicono, ufficiosamente, che serviranno molti mesi, forse un anno, per recuperare le visite sospese da febbraio a luglio. A tutt'oggi uno specialista nelle strutture pubbliche pare riesca a visitare il 40% dei pazienti in meno rispetto al periodo pre-covid. Stanno lavorando le strutture convenzionate, ma nel nord Sardegna sono assolutamente insufficienti, e poi i soprattutto i privati a pagamento. E chi non può permettersi di pagare? Dobbiamo ribellarci a questo sistema che non funziona».

«Non è una responsabilità che attribuiamo ai medici che operano con professionalità e secondo le norme, ma a un sistema sanitario assolutamente inadeguato che costringe chi non ha risorse a non curarsi. Attenzione: non è costituzionale, non è giusto, non è accettabile, è una deriva pericolosa. Anche perché la povertà aumenta e il ceto medio va verso il basso. In un momento nel quale ancor più occorre prendersi cura di ciascuno, non si possono abbandonare le persone, specie le più fragili». A supporto della denuncia contenuta nella nota, pubblicata anche sui social, tante testimonianze, «un grido diffuso di cittadini fin troppo pazienti».

«I miei ragazzi dovevano fare i richiami dei vaccini, tutti rinviati, non si sa a quando - scrive Antonella - gli esami di controllo da fare a dicembre sono stati cancellati. Senza parlare degli screening di prevenzione tumori, non vi è più traccia. Non si capisce perché il privato possa operare e non il pubblico». «Esperienza vissuta - conferma Gianna - sulla mia pelle e sul mio portafoglio: esame non prenotabile, ma con la modica cifra di 240 euro ecco qui l'appuntamento in un paio di giorni». Giuseppe attesta che «all'ospedale marino i pazienti oncologici non possono fare la moc, dopo il lockdown, sospesi gli esami programmati. Macchinari rotti: la risposta è stata: si rivolga altrove». «Ormai da giorni fissi al telefono con il CUP, nessuna prenotazione TAC, prima disponibile novembre 2021, nessuna possibilità di visita urologica anche se la prescrizione dice entro 10 giorni. E parliamo di paziente oncologica" conferma Gianna».

«Tac rotta da una settimana - scrive Claudia - noi pazienti oncologici costretti a saltare gli esami». «E' capitato anche a me - scrive Marcella - appuntamento tramite CUP per una risonanza disponibile per ottobre 2021, per la modica cifra di 350 euro è possibile fare la visita entro pochi giorni». «Il problema non è solo algherese, ma regionale. La sanità pubblica è alla deriva", sostiene Renata. Serve subito una riforma della sanità territoriale e della specialistica - concludono i consiglieri della lista Per Alghero - la più votata in città alle ultime elezioni amministrative».

Nella foto d'archivio: cittadini in attesa nell’ospedale Marino di Alghero
Commenti
20:05
Tu sei quello del partito del latte ad un euro al litro, sei quello che ha ricevuto, nel mese di aprile di quest’anno, la mia istanza di accesso civico PEC sul COVID19 così come la ha ricevuta il Governatore Solinas, il Commissario Straordinario Giorgio Steri e il Direttore Generale della Sanità Sarda Marcello Tidore
9:50
9:05
«Possibile che il sindaco non lo sappia? O forse semplicemente con la scusa di dare solo i dati ufficiali Ats (pur sapendo perfettamente che non sono aggiornati e realistici...) persegue solo la sua solita opera di minimizzazione dell´epidemia?», chiedono Sartore, Esposito, Bruno, Cacciotto, Piras, Di Nolfo e Pirisi
20:00 video
26/10/2020
Transenne per permettere l´ingresso del primo paziente Covid+ trasferito nel nuovo reparto di terapia intensiva dell´ospedale Civile di Alghero: Mancano i percorsi obbligatori, cresce la preoccupazione
26/10/2020
«Le nostre proposte di dialogo sono inascoltate e siamo al buio e quando si è al buio si ha paura. Chi lavora in ospedale ha bisogno di sicurezza, perché non ha paura di lavorare», lamentano i delegati sindacali dell´Assl Sassari di Anaao Assomed-Cosmed, Aaroi-Emac-Cosmed, Fesmed-Cimo e Fvm-Cosmed
27/10/2020
Opposizione compatta nel denunciare la drammatica situazione degli ospedali. «Mettere la sanità pubblica al servizio di tutti, specie di chi più ha bisogno è quanto da noi sempre sostenuto. Ma va fatto bene. Per questo chiediamo immediata convocazione straordinaria del Consiglio Comunale». Sul presidente Pais la richiesta più forte: non conta niente a Cagliari, si dimetta immediatamente
19:30
La sezione Simon Mossa del Psd’Az di Alghero interviene sulle esternazioni del consigliere comunale Valdo Di Nolfo nei confronti del Sindaco Mario Conoci: «Siamo stanchi, ma veramente stanchi che esponenti del consiglio comunale, non un cittadino comune, in cambio di una manciata di voti speculino sulla pelle dei sardi»
26/10/2020
«Salvare vite umane non deve dividere, ma unire. Abbiamo il dovere di fare la nostra parte con ogni strumento in nostro possesso, non ci possiamo isolare su posizioni di parte». E' il terremoto nelle strutture ospedaliere ad Alghero, così il sindaco parla di massima responsabilità
27/10/2020
«E’ bene che l’assessore Nieddu questa volta torni ad Alghero non per incontrare i suoi amici leghisti, ma per partecipare ad un Consiglio Comunale aperto. Saranno in molti a chiedergli non di moltiplicare le poltrone, ma medici e infermieri»
17:34
Le vittime (199 in tutto) sono tre uomini e una donna tra gli 81 e i 93 anni, residenti nel Sud Sardegna, due 86enni della Città metropolitana di Cagliari e un 58enne della provincia di Oristano. 174 i nuovi casi rilevati, secondo l´ultimo aggiornamento dell´Unità di crisi regionale
17:08
Con i sette rilevati al Centro residenziale anziani di Fertilia, salgono a quarantasette i positivi ad Alghero, mentre sono trentanove le persone in sorveglianza attiva. Il sindaco punta su «più personale e attrezzature e continuità dell´assistenza»
25/10/2020
I consiglieri comunali di minoranza ad Alghero pronti alla protesta generale con i sindacati ed i comitati. La richiesta urgente per Alghero: un ospedale da campo Covid, come verrà realizzato a Nuoro davanti all’ospedale San Francesco, non la chiusura di interi reparti dell´ospedale Marino e la terapia intensiva mai inaugurata
26/10/2020
Sindacati in agitazione e personale in subbuglio ad Alghero. Interviene l´assessore regionale Mario Nieddu e tenta di spiegare la scelta di mettere a disposizione posti letto dell’Ospedale Marino d’Alghero per l’assistenza ai pazienti positivi al Covid-19
26/10/2020
Duro affondo del consigliere comunale Valdo Di Nolfo in risposta alle parole del sindaco Mario Conoci: «smetti di fare l´ectoplasma al servizio di Pais, Solinas e Nieddu e inizia a fare gli interessi della tua comunità»
27/10/2020
Alghero pare non avere voce in capitolo su niente e il dirigismo Cagliaricentrico è lo stesso indipendentemente da quale sia il colore di Giunta. Ritengo che la misura sia colma. Via Columbano batta un colpo e si convochi un vero Consiglio comunale aperto, che comprenda anche comitati ed associazioni di cittadini. Vogliamo risposte
18:29
«Importante aumento dei posti letto per fronteggiare ogni emergenza», commenta il presidente della Regione autonoma della Sardegna Christian Solinas
25/10/2020
In grosso affanno le strutture ospedaliere sassaresi. I primi pazienti sono stati trasferiti dal Santissima Annunziata all´Hotel Montiruju, di Santa Maria Coghinas
26/10/2020
Segreterie territoriali Fp Cgil, Cisl FP e Uil FPL in agitazione. Richiesta di incontro urgente inoltrata alla direzione Assl di Sassari in relazione alla situazione degli ospedali di Alghero
26/10/2020
Il presidente del Consiglio regionale auspica «Unità, solidarietà e collaborazione in questa fase delicata per la salute, l´economia e la coesione sociale dei sardi»
26/10/2020
«Su caos ospedali indagare per omissione e abuso di atti di ufficio e concorso in epidemia – denuncia l´associazione – Secondo i calcoli previsionali dei matematici, il 5 novembre saranno esauriti i posti letto in terapia intensiva»
25/10/2020
«La Regione assume medici da impiegare su tutto il territorio regionale, senza limite numerico definito». Lo dichiara il Presidente della Regione, Christian Solinas, presentando il bando con cui Ats ha avviato la formazione di una graduatoria per il reclutamento di medici
26/10/2020
«L’indennizzo servirà a ben poco», dichiara il capogruppo di Sardegna civica nel Consiglio comunale di Sassari Massimo Rizzu, che commenta senza mezze misure il decreto del presidente del Consiglio dei ministri in vigore da oggi
25/10/2020
Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl di Sassari ha inviato una lettera al prefetto Maria Luisa D´Alessandro, all´assessore regionale alla Sanità Mario Nieddu e, per le Direzioni aziendali dell´Aou Sassari e dell´Assl Sassari, rispettivamente, a Spano e Sensi, per annunciare la «proclamazione stato di agitazione comparto Sanità del territorio di Sassari», vista la «gestione emergenza Covid-19 da parte della Regione Sardegna e dei vertici della sanità territoriale»
26/10/2020
«Il Governo naviga a vista e cerca un capro espiatorio», accusa il deputato sardo di Fratelli d´Italia Salvatore Deidda, visitando alcune palestre e una scuola di danza
27/10/2020
«La situazione della sanità in città è oramai allo sfascio», è l´allarme lanciato da Gabriella Esposito, Mario Bruno, Pietro Sartore, Raimondo Cacciotto, Ornella Piras, Valdo Di Nolfo, Mimmo Pirisi, Roberto Ferrara e Graziano Porcu
27/10/2020
Sospese fino a domenica 15 novembre tutte le visite, gli esami, i ricoveri programmati anche in libera professione al Policlinico “Duilio Casula” e all´Ospedale San Giovanni di Dio. Sono garantite le urgenze e le prestazioni non procrastinabili
26/10/2020
Lo dice l´ex presidente del Consiglio Regione e capogruppo Dem in Regione, Gianfranco Ganau, in riferimento all´evidente difficoltà in cui è andata incontro la sanità nell´isola nelle ultime settimane
25/10/2020
Così il Capogruppo in Consiglio regionale di LEU Sardigna, Daniele Cocco, sulla grave situazione in cui versa il Pronto Soccorso di Nuoro
26/10/2020
La struttura di Via Roma resterà chiuso nella giornata di oggi, per consentire le operazioni di sanificazione dei locali e il personale in servizio resterà a casa. Il sindaco Paolo Truzzu ha provveduto a darne comunicazione al Consiglio comunale


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)