Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziecagliariCronacaSanità › Sanità nel Sulcis: «Adesso basta»
Red 16 gennaio 2021
Sanità nel Sulcis: «Adesso basta»
«Restituite la dignità alla sanità del Sulcis Iglesiente», è la richiesta inviata dal coordinatore regionale Gianfranco Angioni a nome del Direttivo dell´Usb Pubblico impiego settore sanità, al presidente della Regione autonoma della Sardegna Christian Solinas, all´assessore regionale della Sanità Mario Nieddu e al commissario dell´Assl Carbonia


CARBONIA - La Usb/Sanità denuncia «la pessima gestione dei vertici Asl 7 sull'emergenza Covid-19. Nello specifico, si pone l'attenzione sul fatto che nel mese di luglio è stato sancito un accordo tra sindaci e Regione, che individuava come sede del reparto Covid l'Ospedale “Santa Barbara” di Iglesias; Presso l'ospedale “Sirai” di Carbonia doveva essere istituito il reparto di Area grigia, zona filtro importantissima che aveva la finalità di accogliere i pazienti per il tempo necessario ad escludere con certezza una infezione da Covid 19, per poi destinarli nel reparto appropriato. Purtroppo, la mancata riorganizzazione di una rete sanitaria territoriale ha fatto si che, nel momento del manifestarsi dell'emergenza si palesasse la reale entità del depauperamento strutturale ed organizzativo perpetrato in tutti questi anni». A denunciarlo è il coordinatore regionale Gianfranco Angioni che, a nome del Direttivo dell'Usb Pubblico impiego settore sanità, ha inviato una missiva al presidente della Regione autonoma della Sardegna Christian Solinas, all'assessore regionale della Sanità Mario Nieddu e al commissario dell'Assl Carbonia

«Un'organizzazione mirata ai bisogni e alla necessità della popolazione avrebbe sicuramente permesso di preservare l'unico Ospedale del Sulcis-Iglesiente per curare tutte le altre patologie e ridimensionare l'epidemia da Covid nel Sulcis. Tutta questa pianificazione non è stata attuata dalla dirigenza Asl 7, così dal mese di ottobre i pazienti positivi al Covid-19 stazionavano in Pronto soccorso, luogo non adeguato per tale emergenza. Si fa presente la scelta scellerata dell'unificazione dei reparti di Chirurgia e Urologia – sottolinea Angioni - gli stessi sono stati smembrati ed accorpati per creare l'Area grigia, un reparto mai decollato. Il mese di dicembre ha visto la situazione degenerare, con dei focolai in Medicina, Chirurgia e Traumatologia. In buona sostanza, a causa di questa pessima gestione, non solo sono stati ridimensionati interi reparti che garantivano le cure ai cittadini del territorio, ma è stato disatteso il piano regionale di riorganizzazione della rete ospedaliera in emergenza al Covid-19».

«In questo drammatico contesto d'emergenza, acuito dalla grave e annosa carenza di personale infermieristico e oss, è stato messo a dura prova il lavoro del personale sanitario sempre più stremato da eccessivi carichi di lavoro non di meno sono state messe a rischio le attività assistenziali rivolte agli ammalati. Tragicomico il piano vaccinazione: mentre l'ospedale Sirai si trova in una situazione di grave emergenza sanitaria ed è il presidio ospedaliero più colpito dal contagio, pare che le vaccinazioni siano iniziate ad Iglesias. Sono note inoltre le vicende dei privilegi vaccinali oramai all'attenzione delle autorità giudiziarie. Per quanto esposto – conclude il coordinatore regionale del sindacato - l'Usb valuterà l'opportunità di segnalare alla Magistratura queste situazioni e nel contempo pretende dall'assessore delle risposte a queste domande: Perchè non è stato attuato il piano di riorganizzazione sanitaria regionale del 9 luglio 2020? Perchè non è stata istituita in tutti questi mesi l'Area grigia? Perchè le vaccinazioni sono partite da Iglesias e non dal centro più colpito (Carbonia)? Perchè non sono state potenziate le dotazioni organiche per l'emergenza straordinaria?».
Commenti
3/3/2021
Più di 50 studenti a casa. La struttura che ospita le studentesse dell’istituto Alberghiero di Alghero chiusa precauzionalmente. Accertata positività al Covid-19 di una operatrice. In quarantena il personale. Modifica nell´erogazione delle lezioni
9:30
Da lunedì dovrebbero scattare le nuove misure annunciate dal presidente Christian Solinas per l´ingresso nell´isola. Test rapidi che comunque rimarranno su base volontaria. Controlli in tutti i porti e negli aeroporti di Cagliari, Olbia e Alghero
17:16
Sono 192 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (uno in meno rispetto al dato di ieri), mentre salgono da ventitre a venticinque 25 i pazienti in Terapia intensiva (+ due). 107 i guariti nelle ultime ventiquattro ore
21:23
Test gratuiti per la popolazione. Da domenica le vaccinazioni. «Con l´impegno di tutti, possiamo difendere lo straordinario risultato raggiunto con l´ingresso in “Zona bianca”», dichiara il presidente della Regione autonoma della Sardegna Christian Solinas
7:21
Si è concluso positivamente l’incontro l´assessore regionale della Sanità Mario Nieddu con le rappresentanze dei medici di medicina generale e di continuità assistenziale per definire le modalità di un loro coinvolgimento nella campagna di vaccinazione anti-Covid
14:09
Sono state infatti avviate le procedure per l´ammodernamento tecnologico dei centri specializzati degli ospedali “Businco” di Cagliari, “San Francesco” di Nuoro” e Cliniche “San Pietro” di Sassari
10:45
Si sono concluse ieri le operazioni di richiamo vaccinale anti-Covid nella Rsa “Matida” di Sassari. Infatti, gli infermieri dell´Assl cittadina, coordinati dal dottor Conti, hanno somministrato la seconda dose dell’antidoto a tutti gli attuali quaranta ospiti e ai ventisette operatori della struttura
3/3/2021
Iniziate le prime somministrazioni ai residenti dei Comuni di Sassari, Alghero e Ozieri. La programmazione della profilassi prevede, nella sua prima fase, la vaccinazione delle persone con più di ottantacinque anni
4/3/2021
E´ stata inaugurata questa mattina a Florinas la prima stanza degli abbracci della Sardegna, allestita da Consozio Parsifal e Cooperativa Altri Colori all´ingresso della comunità integrata comunale "Senior People Care Villa dei Giunchi"
3/3/2021
Sabato 6, martedì 9 e mercoledì 10 marzo, verranno effettuate circa mille vaccinazioni. Tutti gli interessati saranno convocati via e-mail in Viale San Pietro 8, nello stabile della Patologia medica e Clinica medica, al piano terra. Le vaccinazioni verranno erogate dalle 8 alle 14
3/3/2021
«Servono fatti concreti e un´organizzazione chiara. Intere categorie indicate come priorità ancora escluse dalla campagna», è la denuncia del Gruppo Progressisti in Consiglio regionale
27/2/2021
Da lunedì 1° marzo Lombardia, Piemonte e Marche in fascia arancione. In zona rossa Basilicata e Molise. Dati confortanti in Sardegna, dove l´indice Rt è il migliore d´Italia ma nessun pronunciamento ancora dal Ministero
26/2/2021
Sono 224 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (cinque in meno rispetto a ieri), mentre restano ventidue i pazienti in Terapia intensiva. 140 i guariti nelle ultime ventiquattro ore
2/3/2021
Sabato e domenica, i cagliaritani potranno fare il tampone gratuitamente. Per fermare la pandemia, previste postazioni sanitarie in sedici palestre scolastiche e al Terminal crociere. «Si pongono così anche le basi per iniziare il prima possibile la campagna vaccinale», ha commentato il sindaco Paolo Truzzu, durante la presentazione
29/12/2020
Sono stati 2.489 i test effettuati nelle ultime ventiquattro ore. Salgono di una unità sia il numero dei ricoverati in reparti non intensivi, sia in quelli intensivi. Duecento i nuovi guariti


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2021 Mediatica SRL - Alghero (SS)