Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziesardegnaPoliticaSalute › La Sardegna si sveglia arancione: tutte le regole
Cor 22 marzo 2021
La Sardegna si sveglia arancione: tutte le regole
Per molti imprenditori un incubo. Solo asporto in ristoranti e bar in previsione della zona rossa di Pasqua, quando per tutti i negozi sarà serrata. Polemiche e lamentele


CAGLIARI - Le tre settimane di libertà avevano fatto respirare un'aria nuova nell'isola. Eppure le misure di contenimento del virus adottate a livello regionale non hanno garantito il rispetto dei paramenti imposti dal Governo. Se a questo si aggiunge la straordinaria lentezza con cui procedono le vaccinazioni, il risultato non poteva essere diverso. L'ultimo decreto del governo Draghi ha stabilito che dal 15 marzo al 2 aprile 2021 nelle regioni i cui territori si collocano in zona gialla si applicano le misure stabilite per la zona arancione. In attesa dell'ulteriore passaggio in zona rossa per Pasqua, che varrà per tutto il Paese dal 3 al 5 aprile, per la Sardegna valgono quindi le misure della fascia intermedia di rischio.

La Sardegna si risveglia in zona arancione. Il che significa chiusura per tutti i locali di somministrazione di alimenti e bevande, bar, ristoranti, agriturismi e trattorie, ad eccezione dell'asporto. Resta il coprifuoco con il divieto di circolare dalle ore 22 alle ore 5 del mattino. Vietati gli spostamenti in entrata e in uscita da una Regione all’altra e da un Comune all’altro, salvo comprovati motivi di lavoro, studio, salute, necessità. Ci si potrà spostare invece all'interno del proprio Comune ma è raccomandato di evitare gli spostamenti non necessari nel corso della giornata. Saranno comunque consentiti gli spostamenti dai Comuni con popolazione fino a 5.000 abitanti, entro 30 chilometri dai relativi confini, con esclusione degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia. È consentito, in ambito comunale, lo spostamento verso una sola abitazione privata abitata, una volta al giorno, in un arco temporale compreso fra le ore 5 e le ore 22, e nei limiti di due persone ulteriori rispetto a quelle conviventi.

Chiudono bar e ristoranti, 7 giorni su 7. L’asporto per i bar è consentito fino alle ore 18. Per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni. Chiusura dei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi ad eccezione delle farmacie, parafarmacie, punti vendita di generi alimentari, tabaccherie ed edicole al loro interno. Chiusura di musei e mostre. Didattica a distanza al 50% per le scuole superiori, in presenza per gli studenti con disabilità e in caso di uso di laboratori; didattica in presenza per scuole dell’infanzia, scuole elementari e scuole medie. Chiuse le università, salvo alcune attività per le matricole e per i laboratori. Infine la riduzione fino al 50% per il trasporto pubblico, ad eccezione dei mezzi di trasporto scolastico.
Commenti
10:26
Appuntamenti per i residenti nei Comuni di Thiesi, Banari, Bonorva, Padria, Mara, Cheremuler, Pozzomaggiore, Romana, Semestene e Siligo nati tra il 1942 e il 1951, e quelli dei Comuni di Banari, Bessude, Bonnanaro, Bonorva, Borutta, Semestene, Torralba, Thiesi nati tra il 1952 e il 1960
17:00
Il Servizio di Coordinamento del Punto Prelievi dell´ospedale Alivesi di Ittiri ricorda agli utenti che per accedere al Servizio è necessario effettuare la prenotazione
18/4/2021
Da lunedì 19 aprile a sabato 24 aprile 2021 il Centro vaccinale di Ozieri riceverà tutti i cittadini del Distretto di Ozieri di età compresa tra i 79 anni e i 65 anni. Interessati i comuni di Anela; Ardara; Benetutti; Bono; Bottidda; Bultei; Burgos; Esporlatu; Illorai; Ittireddu; Mores; Nughedu San Nicolò; Nule; Ozieri; Pattada; Tula


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2021 Mediatica SRL - Alghero (SS)