Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaParchi › Punta Giglio, mazzata dall’Ispra: dati inesatti
S.A. 3 aprile 2021
Punta Giglio, mazzata dall’Ispra: dati inesatti
Ancora polemiche sui lavori in corso sulla falesia di Alghero, in zona super tutelata. Dati inesatti sulle specie protette, illuminazione, forme di mitigazione: la nota diffusa dall’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale del Ministero dell´Ambiente sui lavori nel promontorio della costa algherese


ALGHERO - «Il calendario riproduttivo delle specie costiere riportate in sede di studio per la valutazione di incidenza sono inesatti per la maggior parte delle specie». E' lapidaria la risposta di Ispra, l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale del Ministero dell'Ambiente, alla nota inviata da Maria Antonietta Alivesi per il Comitato Alghero per Punta Giglio, in difesa del promontorio dove è in corso un intervento di utilizzo del locale dell'ex batteria a fini turistico ricettivi. Lavori al centro di aspre polemiche su vari aspetti della procedura e dell’Inter amministrativo che ha portato all’autorizzazione del progetto nonostante la stratificazione di vincoli insistenti in una zona a protezione speciale come quella di Punta Giglio.

Dall'Istituto la condanna verso il progetto è senza appello pur non volendo entrare «nel merito di aspetti di stretta competenza regionale». Secondo la nota diffusa da Ispra «lo studio citato non riporta dati precisi a proposito di alcune delle specie protette», facendo riferimento «all'insediamento del Gabbiano corso», «la consistenza riproduttiva del Marangone» e «alla nidificazione delle berte».

Non solo: l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale del Ministero dell'Ambiente boccia il progetto anche sull'illuminazione prevista spiegando che «si debba prevedere l'arretramento di ogni fonte di luce di almeno 10 metri dal margine della falesia». E conclude: «per le altre fonti di disturbo (accesso alle postazioni mitragliere distribuite lungo gran parte del margine della falesia, realizzazione di una piscina, ristorante da 100 coperti) non è possibile indicare forme di mitigazione che garantiscano la compatibilità delle strutture con le finalità istitutive di una zona a protezione speciale».
Commenti
11:10
Nel giorno dell´assemblea del Parco, nuovo affondo: «inutili sotterfugi semantici per ristorante e piscina». Di seguito la nota integrale a firma dei portavoce del Comitato Alghero per Punta Giglio Paola Correddu e Sara Piga
9:58
Sopralluogo congiunto nella giornata di martedì dei funzionari della Regione con l´ente Parco, il Comune di Alghero e la cooperativa che porta avanti la realizzazione del Rifugio di Mare sulla falesia di Punta Giglio. Richieste numerose integrazioni
19/4/2021
«Le nuove trivellazioni potrebbero compromettere la consistenza delle sorgenti e la vita del bosco nell´area circostante», è l´allarme lanciato dal Comitato spontaneo per la salvaguardia di San Leonardo de Siee fuentes


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2021 Mediatica SRL - Alghero (SS)