Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotizieolbiaCronacaCronaca › Guardia costiera: controlli a Golfo Aranci
Red 5 agosto 2019
Guardia costiera: controlli a Golfo Aranci
Diversi gli interventi effettuati dalla motovedetta Cp709 per verificare il rispetto dei limiti di navigazione per le unità da diporto, con controlli nell’area del Parco dell’Arcipelago de La Maddalena per far rispettare le zone a particolare tutela, con elevazione di sanzioni amministrative


GOLFO ARANCI - Con l’arrivo di agosto, la stagione balneare è entrata nel vivo, con un forte incremento delle presenze. L’Ufficio Circondariale marittimo di Golfo Aranci lavora a pieno ritmo per poter garantire a tutti di godere delle bellezze della costa nord-orientale della Sardegna, nel rispetto delle risorse ambientali. Diversi gli interventi effettuati dalla motovedetta Cp709 per verificare il rispetto dei limiti di navigazione per le unità da diporto, con controlli nell’area del Parco dell’Arcipelago de La Maddalena per far rispettare le zone a particolare tutela, con elevazione di sanzioni amministrative.

Mentre le pattuglie “Mare sicuro” garantiscono la sicurezza della balneazione e pattugliano le spiagge controllando bagnanti, concessionari e bagnini. Anche domenica sono stati effettuati sequestri per le attrezzature abbandonate negli arenili liberi, per un totale di sette postazioni rimosse. Il ritiro delle attrezzature è avvenuto, come negli altri casi, attendendo eventuali proprietari per quasi un’ora. Il materiale è stato posto sotto sequestro ed è custodito negli uffici della Guardia costiera ed agli eventuali proprietari che si presenteranno sarà contestata una sanzione da 200euro.


Un evento spiacevole si è invece verificato con un diportista che aveva ancorato la propria barca in terza spiaggia, a Golfo Aranci, tra il limite acque sicure di 1,30metri ed i cavi tarozzati, in piena fascia di balneazione. Dopo la segnalazione, è stato richiesto agli assistenti bagnanti di una concessione in zona di chiedere al diportista di liberare immediatamente la fascia di balneazione. I bagnini, pur operanti su ordine della Guardia costiera, si sono sentiti rispondere per due volte «vado via quando decido io» ed «il bagnino non mi rappresenta nessuno». Pertanto, il comandante Angelo Filosa ha inviato subito una pattuglia e solo allora il diportista ha deciso di andare via, senza tuttavia farsi riconoscere. La Guardia costiera, tramite rilievi fotografici, si adopererà per individuare il diportista scorretto a cui sarà contestato, oltre alle violazioni amministrative da 172 e 1.032euro per invasione della fascia di balneazione, anche “l’inosservanza di un ordine legalmente dato”.
9:03
Niente da fare per un escursionista sassarese. Sul posto anche un elicottero da Alghero, il 118 e la compagnia barracellare. Avviati dai carabinieri di Sassari approfonditi accertamenti
30/5/2020
I Carabinieri della locale Stazione, a conclusione delle indagini relative ad una denuncia di furto in abitazione, hanno deferito due persone, già note alle Forze dell’ordine, recuperando parte della refurtiva


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)