Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaSanità › Contrordine: respiratori a Nuoro
Cor 7 aprile 2020
Contrordine: respiratori a Nuoro
Dal reparto di Terapia intensiva di Alghero le due attrezzature questa mattina saranno portate a Nuoro dove oggi c´è più necessità. La polemica a questo punto travolge l´assessorato regionale alla Sanità


ALGHERO - L'indiscrezione era arrivata dai consiglieri comunali algheresi, che nella tarda serata di ieri (lunedì), rivolgendosi al sindaco chiedevano risposte chiare sul futuro delle strutture ospedaliere ad Alghero [LEGGI], spronandolo ad essere finalmente parte attiva nelle legittime rivendicazioni di salute. L'incertezza con cui si gestisce l'emergenza, infatti, unita alle numerose promesse di potenziamento del Civile mai realizzate, nel pomeriggio erano stati argomenti di forte discussione in Commissione Sanità ad Alghero, con grossi dubbi sollevati perfino tra i membri della maggioranza.

Ebbene, dopo un ulteriore denuncia pubblica di Valdo Di Nolfo, che annunciava la partenza dei due respiratori appena installati al Civile, durante la notte è arrivata la conferma direttamente dalle parole del Presidente del Consiglio della Regione Michele Pais, che solo qualche ora prima rivendicava proprio l'apertura del reparto ad Alghero [LEGGI]: «A causa della situazione emergenziale, al fine di garantire una copertura omogenea in tutto il territorio regionale, potrebbero essere trasferiti 2 ventilatori dal reparto di Terapia intensiva di Alghero all’ospedale di Nuoro, già operativo per i pazienti affetti da Covid-19».

«Naturalmente - dice Pais, nel tentativo anche di acquietare le non poche proteste algheresi - quanto prima, con l’imminente fornitura di nuove apparecchiature, verranno ripristinati i ventilatori al reparto di Terapia intensiva dell’Ospedale di Alghero. Nel frattempo procede, senza interruzione, l’iter del piano organizzativo che prevederà percorsi di gestione e numeri di posti letto attivabili, nonché l’organizzazione del personale che dovrà essere impiegato nel reparto di Alghero, al fine di essere operativo nell’emergenza Covid, ed essere in regola per l’accreditamento da parte dell’Assessorato regionale alla Sanità».
Commenti
21:07
«Meno igienici, se non cambiati di frequente. Molto meglio lavarsi o igienizzarsi spesso le mani», dichiara il sindaco Settimo Nizzi, che annuncia di aver anticipato «di qualche giorno le aperture domenicali e festive delle attività: da oggi potranno osservare il loro normale orario e restare aperte già da domenica 30 maggio, così come il 2 giugno»
19:21
Nessun caso di positività registrato nelle ultime quarantotto ore. E´ il dato aggiornato ad oggi nell´Isola. Accertati due falsi positivi ad Oristano ed a Sassari. In totale, in Sardegna sono stati eseguiti 51.073 test. I pazienti ricoverati in ospedale sono in tutto cinquantadue, di cui tre in terapia intensiva
17:36
Domani, dalle 10 alle 12, il doppio appuntamento è a Sant´Agostino, negli spazi comunemente dedicati al Mercatino della Coldiretti e, alla stessa ora, nel quartiere Alghero sud, nel Parco Hemmerle, compreso tra le vie Giovanni XXIII e De Gasperi
7:22
«La prevalenza dei positivi tra gli operatori è inferiore alla media nazionale. Vincenti le strategie adottate nel tempo», dichiarano dagli uffici dell´Azienda ospedaliero universitaria di Sassari
23/5/2020
La denuncia, indirizzata al commissario straordinario Ats Sardegna Giorgio Steri ed all´assessore regionale alla Sanità Mario Nieddu, relativa al nosocomio algherese, arriva dalla Segreteria territoriale Pp Cgil Sassari, tramite Antonio Canalis, e dai dirigenti sindacali Rsu Cgil Fp Alghero Mauro Marras e Pietro Ara
25/5/2020
All´incontro, organizzato nella Sala Angioy della Provincia di Sassari, il commissario dell´Azienda ospedaliero universitaria Giovanni Maria Soro ha illustrato le strategie per l´apertura graduale dei reparti e degli ambulatori
25/5/2020
«La ripresa delle attività svolte da questi centri – spiega l´assessore regionale della Sanità Mario Nieddu – è di grande importanza sia per gli utenti, sia per le loro famiglie. Lo stop, reso necessario per favorire l´isolamento e abbattere la circolazione del virus, ha inciso profondamente sulla qualità della vita delle persone, in particolare dei soggetti più fragili»


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)