Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroOpinioniPoliticaSocialità, Covid e movida per ripartire
Maurizio Papa 4 giugno 2020
L'opinione di Maurizio Papa
Socialità, Covid e movida per ripartire


Il lungo ponte della festa della Repubblica è stato una prova cruciale e ben superata per il ritorno alla socialità. Siamo felici per la ripartenza e per i locali che timidamente ricominciano a riempirsi. Siamo convinti che sia fondamentale ricordare che in tempi di Covid è opportuno seguire le regole, senza sceriffi, divieti, paletti e proibizioni, ma facendo leva sul nostro buon senso. Dopo il lungo e stressante lockdown tornare alla normalità non è semplice: perché dobbiamo convivere con un nemico invisibile e subdolo; perché settanta giorni di quarantena hanno messo a durissima prova l'economia e la sopravvivenza di ogni settore economico mondiale; perché la paura del domani e la mancanza di rapporti sociali hanno messo a dura prova tutti noi.

Com'era prevedibile, con le riaperture assistiamo a un esplodere di voglia di socialità, di uscire, di tornare alle vecchie abitudini, di bere una birra con gli amici, incontrare i nostri affetti. Siamo vivi, è passata, godiamocela: questi sono i pensieri comprensibili, ma non possiamo affrontare la situazione con superficialità. Serve tanto ottimismo, ma anche tanto realismo, perché il virus è in agguato e basta poco per farlo tornare all'attacco. Per questo è importantissimo seguire le regole di distanziamento fisico, utilizzare la mascherina nei luoghi affollati, lavare spesso le mani e seguire tutte le altre prescrizioni che ormai conosciamo bene.

Non dobbiamo nemmeno pensare che le regole finiscano ad una determinata ora o che in compagnia dei propri amici non valgano e non servano precauzioni. Da parte loro, i locali e gli esercizi pubblici hanno dei protocolli da seguire, devono applicarli e farli rispettare all'interno delle loro attività e delle aree di loro competenza. Al di fuori di tale aree la responsabilità è del singolo o, se minorenne, dei suoi genitori. Facciamo tutti parte di una comunità e per questo tutti siamo chiamati a essere attenti e responsabili nei nostri comportamenti, per il nostro bene e per quello dei nostri cari. nessuno vuole mettere sceriffi o ronde, ne imporre orari o pali e paletti. Alghero la bella è per la vita ,per la socialità e il divertimento e vuole tornare ad essere la porta d'oro dell'Isola.

* vicecoordinatore Fratelli d'Italia Azione Alghero
Commenti
8/7/2020
La barca “Corallina”, da caso di mala gestione denunciato amaramente da Franco Simula, dopo la durissima risposta del presidente del Marine club Alghero Gianni Cherchi si trasforma in un caso politico, con polemica che rimbalza sull´Amministrazione comunale, deflagrando in seno all´Udc


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)