Skin ADV
Alguer.it
Notizie    Video   
NOTIZIE
Alguer.it su YouTube Alguer.it su Facebook Alguer.it su Twitter
Alguer.itnotiziealgheroPoliticaDisservizi › «Affoga il Progetto Alghero»
Red 6 ottobre 2020
«Affoga il Progetto Alghero»
I consiglieri comunali di Centrosinistra hanno presentato un´interrogazione per chiedere al sindaco Mario Conoci «che fine ha fatto il “progetto Alghero” che ha portato, negli anni passati, alla manutenzione straordinaria e al rifacimento di interi tratti di condotte idrico-fognarie»


ALGHERO - Un'interrogazione dei consiglieri comunali di Centrosinistra chiede conto al sindaco di Alghero Mario Conoci dei lavori sul sistema idrico-fognario, constatato che ogni evento piovoso crea in città profondi disagi, così come avvenuto anche il 3 ottobre [LEGGI], con vistosi allagamenti che interessano il Lungomare Barcellona, Via Lido, Via degli Orti e Piazza Sulis, con fuoriuscita di liquami fognari. «Il Comune e Abbanoa - si legge nella interrogazione che vede Raimondo Cacciotto primo firmatario - hanno progettato nella scorsa consiliatura un organico piano di interventi sulla rete idrica e fognaria che prende il nome di “Progetto Alghero”, manutenzione straordinaria e rifacimento di diversi tratti di condotte idrico-fognarie, a cui si aggiungono i lavori avviati e conclusi nel 2018 di rifacimento di interi tratti di condotte idriche, con lavori che hanno interessato, tra le altre, vie sulle quali si era costretti a ripetuti e continui interventi come Via Spano, Via Satta, Via Cravellet, Via Mazzini, Via Giovanni XXIII, Via Cagliari; Via Nazioni unite; Via Porrino».

«Il progetto ha portato anche alla ricognizione sulle condotte, sul sistema di sfiori e ciclo depurativo, così da avviare interventi mirati ad alleggerire il deflusso delle acque meteoriche nella parte bassa della città», ricordano gli esponenti dell'Opposizione cittadina. Il funzionamento dei quattro vasconi ideati anni fa per raccogliere le acque di prima pioggia, ma progettati e realizzati all'interno di un sistema misto di acque bianche e nere, è elemento centrale dell'interrogazione. Infatti, Abbanoa, nel 2017, dopo opportune verifiche, ha preso in carico le vasche con l’intenzione di gestirle d'intesa con il Comune, ma ha evidenziato come «la gestione delle vasche di polmonazione come allora collocate e configurate, non sia compatibile con la salvaguardia dell'ambiente - parlando di - evidenti e gravi effetti di peggioramento delle condizioni del refluo dovuto alla eccessiva permanenza e staticità in vasche e condotte, a danno del litorale e dell'equilibrio ambientale circostante».

«Enormi, infatti, le criticità denunciate in tutti i principali snodi della rete fino al sottodimensionato depuratore, passando per il sollevamento del Mariotti, lo scarico a mare di emergenza al cosiddetto “solaio”, le caditoie stradali, lo stato generale delle condotte e le ripercussioni dei reflui sul sistema lagunare del Calich. Tant’è che la precedente amministrazione aveva proceduto perfino a presentare formale denuncia alle autorità competenti e nel contempo si era impegnata a trovare soluzione con il “progetto Alghero” che ha portato a lavori importanti sulla rete, il cui cronoprogramma prevedeva interventi anche nel 2019 e 2020. Che fine hanno fatto? Quale lo stato di funzionamento dei vasconi?». Il Centrosinistra chiama il sindaco a riferire in aula.
Commenti


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)